Scheda programma d'esame
LINGUA E TRADUZIONE: LINGUA FRANCESE II
CHARLES BARONE
Anno accademico2016/17
CdSLINGUE E LETTERATURE STRANIERE
Codice070LL
CFU9
PeriodoPrimo semestre

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
LINGUA E TRADUZIONE: LINGUA FRANCESE IIL-LIN/04LEZIONI54
CHARLES BARONE unimap
Obiettivi di apprendimento
Learning outcomes
Conoscenze

L’esame delle modalità di variazione (diacronica, diatopica, diastratica, diafasica e diamesica) della lingua francese mira a incrementare la competenza di comprensione scritta, nonché a individuare le strategie più adeguate nella interpretazione e riformulazione in francese e nella resa in italiano delle peculiarità morfosintattiche e lessicali.

Knowledge
The student who completes the course successfully will have a good knowledge and understanding of French language.
Modalità di verifica delle conoscenze

Verifica scritta al termine del corso e colloquio finale con il docente.

Assessment criteria of knowledge

Methods:

  • Final oral exam
  • Final written exam
  • Continuous assessment

Capacità

Incrementare la competenza di comprensione scritta.

Modalità di verifica delle capacità

Verifica scritta al termine del corso.

Prerequisiti (conoscenze iniziali)

Il corso presuppone, per gli studenti di secondo anno, un livello di competenza linguistica A2 (Quadro Europeo di Riferimento), per quelli di terzo anno un livello B1.

Indicazioni metodologiche

Lezioni frontali, con ausilio di slide.

Teaching methods

Delivery: blended learning

Learning activities:

  • attending lectures
  • participation in seminar
  • preparation of oral/written report
  • individual study

Attendance: Mandatory

Teaching methods:

  • Lectures
  • Seminar
  • laboratory

Programma (contenuti dell'insegnamento)

L’esame delle modalità di variazione (diacronica, diatopica, diastratica e diafasica) della lingua francese mira a incrementare la competenza di comprensione scritta, nonché a individuare le strategie più adeguate nella interpretazione e riformulazione in francese e nella resa in italiano delle peculiarità morfosintattiche e lessicali.

Al corso sono affiancate le esercitazioni scritte e orali svolte dai Collaboratori ed Esperti Linguistici (CEL). Per indicazioni su questi lettorati, lo studente utilizzerà la piattaforma Moodle del Centro Linguistico (CLI) https://elearning.cli.unipi.it/ o si rivolgerà direttamente ai CEL.

Syllabus
The observation of linguistic variation (diachronic, diatopic, diastratic and diaphasic) in French aims to improve the written comprehension competence and to identify the most appropriate strategies for interpreting and rephrasing in French and for Italian translation of lexical and morphosyntactic peculiarities.
Bibliografia e materiale didattico

- Antoine G. & Cerquiglini B. (eds), Histoire de la langue française 1945-2000, Paris, CNRS, 2000 (da p. 25 a p. 197);

- Detey S., Durand J., Laks B. & Lyche C., Les variétés du français parlé dans l’espace francophone. Ressources pour l’enseignement, Paris, Ophrys, 2010;

- Gadet F., La variation sociale en français, Paris, Ophrys, 2e éd. 2007;

- Lehmann A. & Martin-Berthet F., Introduction à la lexicologie, Paris, Nathan, 2000 [Dunod, 1998]

Ulteriori indicazioni bibliografiche saranno fornite durante il corso.

Bibliography
Recommended reading includes the following works: – F. Bidaud, "Nouvelle grammaire du français pour italophones", Torino, UTET Università, 2008; – M.-F. Merger, L. Sini, "Côte à côte, préparation à la traduction de l'italien au français", Firenze, La Nuova Italia, 1994; – David Jacques et Goncalves Harmony, “L’écriture électronique, une menace pour la maîtrise de la langue ?”, in Le Français aujourd'hui, 156, 2007, pp. 39-48; – Frei Henri, "La grammaire des fautes", Rennes, Presses Universitaires de Rennes, «Rivages linguistiques», 2011; – Galazzi Enrica & Molinari Chiara (éds), "Les français en émergence", Bern, Peter Lang, 2007; – Martin Marcienne, "Le langage sur Internet, un savoir-faire ancien numérisé", Paris, L’Harmattan, 2007 ; – Michot Nicolas, “Les représentations graphiques du lexique dans les pratiques atypiques écrites des jeunes”, in Actes du 1er Congrès mondial de linguistique française (Paris, ILF, 9-12 juillet 2008), 2008, pp. 2337-2352 Further bibliography will be indicated.
Indicazioni per non frequentanti

Il programma di esame è valido sia per gli studenti frequentanti che non frequentanti.

Modalità d'esame

Orale in lingua francese con visione verifica scritta di fine corso e domande su contenuti corso.

Ultimo aggiornamento 14/11/2016 17:27