Scheda programma d'esame
CODIFICA DI TESTI
CHIARA DI PIETRO
Anno accademico2017/18
CdSINFORMATICA UMANISTICA
Codice299LL
CFU6
PeriodoPrimo semestre

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
CODIFICA DI TESTIL-FIL-LET/12LEZIONI36
CHIARA DI PIETRO unimap
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze

Il corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti e la metodologia necessaria per effettuare la codifica di testi, in particolar modo di testi letterari o comunque di interesse storico-culturale, usando gli schemi TEI XML. La parte iniziale del corso sarà dedicata a una riflessione teorica introduttiva delle problematiche di questa materia.

Modalità di verifica delle conoscenze

Per l'accertamento delle conoscenze saranno svolte delle prove in itinere, sotto forma di esercizi di codifica, che saranno in parte svolte autonomamente, in parte come esercitazione sotto la guida del docente. Tali prove non riceveranno una valutazione effettiva in trentesimi, ma ogni studente riceverà personalmente indicazioni su eventuali errori. Lo svolgimento degli esercizi è obbligatorio per il sostenimento dell’esame, in quanto alcuni esercizi potrebbero essere ripresi e commentati in sede d’esame.

Capacità

Al termine del corso lo studente sarà in grado di valutare il metodo di codifica più appropriato, di creare uno schema di codifica TEI e di usare gli strumenti più idonei (editor XML, XSLT etc.) per la codifica e la (semplice) visualizzazione di un testo.

Modalità di verifica delle capacità

Lo studente dovrà preparare e presentare un progetto di codifica riguardo un testo concordato, a scelta dello studente o proposto dal docente, che mostri le capacità di codifica e visualizzazione apprese durante il corso.

Prerequisiti (conoscenze iniziali)

Non ci sono prerequisiti obbligatori, ma la conoscenza anche basica di HTML/CSS e altre tecnologie del Web è fondamentale per mettere in pratica quanto appreso durante il corso.

Corequisiti

Una conoscenza scolastica dell’inglese è importante in quanto il materiale fornito è per lo più disponibile soltanto in lingua inglese.

Indicazioni metodologiche

Il corso si terrà sotto forma di lezioni frontali con l'ausilio di slide e consultazione di specifici siti web. Il docente metterà a disposizione degli studenti le slide e gli esercizi che saranno svolti a lezione. La comunicazione con gli studenti, in particolare per quanto riguarda gli esercizi da inviare al docente, avverrà prevalentemente via email o tramite portale Moodle.

Programma (contenuti dell'insegnamento)

Gli argomenti trattati saranno i seguenti:

  • introduzione teorica alla codifica di testi
  • i linguaggi di markup e introduzione a XML
  • concetti di base di creazione schemi di codifica con DTD e XML Schema
  • le norme TEI (Text Encoding Initiative) per la codifica di testi di vario tipo e genere
  • introduzione a facsimile ed edizioni digitali
  • definizione di schemi di codifica personalizzati usando il software TEI Roma
  • introduzione ai fogli di stile XSLT e CSS
Bibliografia e materiale didattico

Oltre alle diapositive delle lezioni, messe a disposizione dal docente sulla piattaforma Moodle, i seguenti testi:

 

TEI Consortium, eds. TEI P5: Guidelines for Electronic Text Encoding and Interchange. [3.2.0] [2017-07-10]. TEI Consortium. http://www.tei-c.org/Guidelines/P5/

 

Sul sito TEI: http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/index.html, disponibili sia in formato HTML per la consultazione online, sia in formato PDF e ebook (ePub/Mobi).

 

Un capitolo a scelta, in base al tipo di progetto, di Electronic Textual Editing, eds. Lou Burnard, Katherine O'Brien O'Keeffe, John Unsworth. Modern Language Association of America, 2006. Disponibile online (versione preview): http://www-old.tei-c.org/About/Archive_new/ETE/Preview/.

 

Importante: le diapositive delle lezioni relative agli elementi TEI XML costituiscono soprattutto una guida in merito ai relativi capitoli delle Guidelines, dove la materia trattata deve essere studiata e approfondita.

 

Altri testi di riferimento e approfondimento verranno comunicati a lezione.

Indicazioni per non frequentanti

Per i non frequentanti si richiede di contattare il docente, anche via email (chiaradipietrocdt@gmail.com), per concordare il programma, basato comunque sul normale programma d'esame salvo interessi particolari dello studente, e il progetto di esame.

Modalità d'esame

Esame orale su principi e metodi della codifica di testi, sarà inoltre discusso il progetto di codifica concordato con lo studente alla fine del corso.

Stage e tirocini

Possibilità di richiedere due tipologie di tirocinio:

  • Tirocinio su edizioni digitali: contributo alla codifica all'interno di progetti di edizione digitale come Codice Pelavicino Digitale (http://pelavicino.labcd.unipi.it), Digital Vercelli Book (http://vbd.humnet.unipi.it) e altro. Tecnologie utilizzate: XML TEI.
  • Tirocinio di filologia computazionale: Sviluppo funzionalità all’interno di EVT1 o EVT2 (http://evt.labcd.unipi.it/). Tecnologie utilizzate: HTML5 / CSS, JavaScript e jQuery, Angular.js e/o Angular 2, XSLT / XSLT 2.0, Sistemi di versionamento (GIT).
Ultimo aggiornamento 29/06/2018 12:50