Scheda programma d'esame
STORIA DEL GIORNALISMO
EMANUELA MINUTO
Anno accademico2018/19
CdSCOMUNICAZIONE D'IMPRESA E POLITICA DELLE RISORSE UMANE
Codice407MM
CFU6
PeriodoPrimo semestre
LinguaItaliano

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
STORIA DEL GIORNALISMOM-STO/04LEZIONI42
EMANUELA MINUTO unimap
Programma non disponibile nella lingua selezionata
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze

Lo studente potrà acquisire importanti conoscenze in merito ad alcune questioni fondamentali relative ai rapporti tra giornalismo e potere nel periodo compreso tra la metà dell’Ottocento e l’inizio del nuovo millennio. In particolare, potrà disporre di maggiori strumenti per decifrare i principali nodi delle relazioni tra giornalismo e potere nella vicenda storica d’Italia. Saranno infatti oggetto di attenzione le pressioni, i vincoli e i controlli politici, economici e finanziari che si sono verificati a partire dall'unità. Inoltre, il problema dei rapporti tra mondo giornalistico e potere sarà affrontato anche con riguardo ai conflitti armati contemporanei. 

Modalità di verifica delle conoscenze
  • Per verificare le conoscenze saranno svolte delle prove in itinere utilizzando incontri tra il docente e il gruppo di studenti
Capacità

Lo studente sarà in grado di elaborare una relazione scritta e di discuterla in aula in modo da confrontarsi con studenti e docente in merito alla ricerca svolta su un singolo tema.

Modalità di verifica delle capacità

Lo studente dovrà concepire una relazione scritta e discutere con gli altri studenti e con la docente le tematiche affrontate.

Comportamenti

Lo studente potrà acquisire maggiori competenze in merito al fondamentale problema del rapporto tra giornalismo e potere.

Inoltre lo studente sarà in grado di maturare una discreta esperienza di ricerca e di comunicazione attraverso l'elaborazione e l'esposizione di relazioni sui temi trattati nel corso 

Modalità di verifica dei comportamenti
  • Verranno richieste agli studenti delle relazioni concernenti gli argomenti trattati
Prerequisiti (conoscenze iniziali)

Per seguire il corso in modo proficuo, sarebbe opportuno (ma non obbligatorio) avere delle conoscenze di base di storia contemporanea.

Corequisiti

Per facilitare il percorso dello studente, sarebbe utile seguire corsi di storia e di sociologia della comunicazione

Prerequisiti per studi successivi

L'insegnamento è particolarmente consigliato per coloro che intendono occuparsi successivamente di questioni relative alla comunicazione

Indicazioni metodologiche

Si prevede il ricorso a un'ampia gamma di strumenti metodologici.

1) Le lezioni frontali saranno affiancate da seminari ed esercitazioni.

2) Si farà costante uso di slide e di documentari con particolare riguardo alle produzioni aventi ad oggetto le guerre. 

3) Gli studenti saranno caldamente invitati a presentare e discutere delle relazioni. 

4) La docente terrà un ricevimento settimanale, ma resterà a disposizione degli studenti attraverso la posta elettronica

Programma (contenuti dell'insegnamento)

Il corso affronta alcune questioni cruciali relative ai rapporti tra giornalismo e potere nel periodo compreso tra la metà dell’Ottocento e l’inizio del nuovo millennio. Nella prima parte, verranno trattati i principali nodi delle relazioni tra giornalismo e potere nella vicenda storica d’Italia. Saranno oggetto di particolare attenzione le pressioni, i vincoli e i controlli politici, economici e finanziari così come le forme di subordinazione volontaria ovvero di resistenza che si sono verificati dall’Unità sino al recentissimo passato. Nella seconda parte del corso, il problema dei rapporti tra mondo giornalistico e potere sarà affrontato con riguardo ai conflitti armati. Le narrazioni di guerra e i war reporter costituiranno il campo di un’ampia analisi. Nell’ambito di essa, si avrà cura di trattare in forma estesa le molteplici questioni inerenti alle rappresentazioni e agli attori delle guerre a partire da quelle ‘periferiche’ di fine Ottocento sino alla ‘war on terror’ successiva all’11 settembre 2001.

Bibliografia e materiale didattico
  1. Forno, Informazione e potere. Storia del giornalismo italiano, Roma-Bari, Laterza, 2012.
  2. Bergamini, Specchi di guerra. Giornalismo e conflitti armati da Napoleone a oggi, Roma-Bari, Laterza. Sono esclusi i seguenti capitoli: I, XI, XII, XIII.
Indicazioni per non frequentanti

Non sussistono variazioni per studenti non frequentanti in merito al programma

Modalità d'esame

Prova orale

Stage e tirocini

Non sono previsti stage e tirocini 

Ultimo aggiornamento 03/08/2018 12:24