Scheda programma d'esame
FILOLOGIA CELTICA
ANDREA NUTI
Anno accademico2018/19
CdSLETTERE
Codice144LL
CFU6
PeriodoPrimo semestre

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
FILOLOGIA CELTICAL-FIL-LET/03LEZIONI36
ANDREA NUTI unimap
Obiettivi di apprendimento
Learning outcomes
Conoscenze

Informazione di base sulla posizione linguistica del celtico e in particolare sulle caratteristiche dell'irlandese antico

Knowledge

The student who completes the course successfully will be able to demonstrate a solid knowledge of the main topics in Celtic Linguistics.

Modalità di verifica delle conoscenze

Esercitazioni nella traduzione e commento linguistico di testi celtici antichi e irlandesi medievali.

Assessment criteria of knowledge

Translation and linguistic analysis of ancient Celtic texts and Irish medieval texts.

- The student will be assessed on his/her demonstrated ability to discuss the main course contents using the appropriate terminology, with seminar readings (titles will be given within the course) and their discussion in class.

- During the oral exam the student must be able to demonstrate his/her knowledge of the course material and be able to discuss the reading matter thoughtfully and with propriety of expression.

- The student's ability to explain correctly the main topics presented during the course at the board will be assessed.

Methods: Final oral exam

Capacità

Lo studente sarà in grado di descrivere le principali caratteristiche della famiglia celtica all'interno dell'indoeuropeo e dell'irlandese in particolare.

Skills

At the end of the course, the student will have a basic knowledge of the main features of the Celtic languages, with special reference to Continental Celtic and Old Irish

Modalità di verifica delle capacità

Lo studente sarà in grado di utilizzare i principali sussidi bibliografici (grammatiche, lessici, dizionari etimologici, ecc.) ai fini di una traduzione individuale di un testo irlandese.

Assessment criteria of skills

Reading and linguistic analysis of texts in Celtic languages. The student will learn how to use dictionaries and grammars of Celtic languages.

Comportamenti

Lo studente potrà acquisire e/o sviluppare sensibilità alle problematiche linguistiche realtive alle lingue celtiche

Saranno acquisite opportune accuratezza e precisione nello svolgere attività di raccolta e analisi di testi in lingue antiche.

Behaviors

Students will acquire and/or develop an awareness of issues related to Celtic linguistics.

Students will acquire accuracy and precision when collecting and analysing linguistic data of ancient languages.

Modalità di verifica dei comportamenti

Durante le discussioni tenute in classe ogni studente (che abbia un ruolo attivo!) avrà modo di saggiare col docente l'avanzamento delle proprie competenze.

Assessment criteria of behaviors

Questions/answers interaction with the teacher.

Prerequisiti (conoscenze iniziali)

Conoscenza dei fondamenti di linguistica comparata e indeuropea.

Prerequisites

Knowledge of comparative and Indeuropean linguistics.

Corequisiti

Knowledge of comparative and indeuropean linguistics (corso di glottologia)

Co-requisites

Knowledge of comparative and indeuropean linguistics (course of "glottologia").

Indicazioni metodologiche

Lezioni frontali. Possibilità di approfondire col docente argomenti affrontati a lezione anche al di fuori dell’orario di lezione, ad esempio durante l'orario di ricevimento.

Teaching methods

Delivery: face to face

 

Learning activities:

- attending lectures

- participation in discussions

- individual study

 

Attendance: Strongly advised

 

Teaching methods:

-Lectures

Programma (contenuti dell'insegnamento)

Breve storia della linguistica e della filologia celtiche. Profilo storico-geografico delle lingue celtiche antiche, medioevali e moderne. La partizione delle lingue celtiche. Il celtico e le unità intermedie. I rapporti con il latino. Testi di celtico continentale. Ogam. Testi in ogam e in antico irlandese.

Syllabus

The course covers the general chronological framework of Celtic Linguistics. Particular attention will be paid to the analysis of ancient Celtic languages. A part of the course will be dedicated to the reading and the linguistic analysis of Gaulish, Lepontic and Celtiberian inscriptions. Another part of the course will be dedicated to read, translate Old Irish texts and to their linguistics analysis.

Bibliografia e materiale didattico

Opere generali

Meid, Wolfgang, 2010, “The Celts”, Innsbruck, Institut für Sprachen und Literaturen der Universität Innsbruck.

Lambert, P.-Y.,1981, “Les Littératures celtiques”, Paris, Presses universitaires de France (coll. «Que sais-je ?»).

Campanile, Enrico, 1994, “La religione dei Celti”, in Giovanni Filoramo (ed.), “Storia delle religioni”, Roma-Bari, Laterza, pp. 605 ss.

 

Opere generali (linguistica)

Ball, Martin J.-Fife, James (edd.) 2002, “The Celtic Languages”, London, Taylor & Francis.

Campanile, Enrico, 1997: Le celtique”, in F. Bader (ed.), “Langues indo-européennes”, paris, CNRS, pp. 299–320.

Sims-Williams, P., 1994, “Le lingue celtiche”, in A. Giacalone Ramat-P. Ramat (edd), “Le lingue indoeuropee”, Bologna, pp. 373-408.

 

Celtico continentale

Lambert, P.-Y., 2003 “La langue gauloise”, Paris, Errance.

Motta, F., 2000, “La documentazione epigrafica e linguistica” in R.C. De Marinis-S. Biaggio Simona (edd), “I Leponti: tra mito e realtà. Catalogo della mostra. Vol. 2”, Locarno, pp. 181-222.

 

Antico irlandese (testi e grammatiche)

McManus, Damian, 1991, “A guide to Ogam”, Maynooth, An Sagart.

Meid, Wolfgang, 2015, “The romance of Froech and Findabair, or, The driving of Froech's cattle: Táin bó Froích”, Innsbruck, Institut für Sprachen und Literaturen der Universität Innsbruck.

Quin, E. G., 1975 “Old-Irish workbook”, Dublin: Royal Irish Academy.

Strachan, J., 1949, “Old-Irish paradigms, and selections from the Old-Irish glosses”, Dublin: Royal Irish Academy.

 

 

Monografie e studi di argomenti specifici

Campanile, Enrico, 1968, “Sulla sopravvivenza dell’ingiuntivo indo-europeo nei dialetti celtici”

in AION 8, , pp. 41–86

Campanile, Enrico, 1990, “Epopee celtique et epopee homerique”, in Ollodagos 1: 257-278.

Campanile, Enrico, 1993, “La Gallia di Cesare”, in Diego Poli (ed.), “La cultura in Cesare, Atti del Convegno Internazionale di Studi, Macerata-Matelica, 30 aprile-4 maggio 1990”, Roma, il Calamo, p. 17 ss.

McCone, Kim, 1985, “The Würzburg and Milan glosses: our earliest sources of ‘Middle Irish’.”, in Ériu 36: 85-106.

Motta, F., 1984, “Dono e magia fra i Celti”, Pisa, Nistri & Lischi.

Motta, F., 1997, “Tre studi celtici”, Pisa.

Watkins, C., 1966, “Italo-Celtic Revisited”. In: Birnbaum, Henrik; Puhvel, Jaan (edd) “Ancient Indo-European dialects”, Berkeley and Los Angeles: University of California Press, pp. 29-50.

 

Bibliography

Generalia

Meid, Wolfgang, 2010, “The Celts”, Innsbruck, Institut für Sprachen und Literaturen der Universität Innsbruck.

Lambert, P.-Y.,1981, “Les Littératures celtiques”, Paris, Presses universitaires de France (coll. «Que sais-je ?»).

Campanile, Enrico, 1994, “La religione dei Celti”, in Giovanni Filoramo (ed.), “Storia delle religioni”, Roma-Bari, Laterza, pp. 605 ss.

 

Generalia (linguistics)

Ball, Martin J.-Fife, James (edd.) 2002, “The Celtic Languages”, London, Taylor & Francis (SELECTION).

Campanile, Enrico, 1997: Le celtique”, in F. Bader (ed.), “Langues indo-européennes”, paris, CNRS, pp. 299–320.

Sims-Williams, P., 1994, “Le lingue celtiche”, in A. Giacalone Ramat-P. Ramat (edd), “Le lingue indoeuropee”, Bologna, pp. 373-408.

 

Continental Celtic (SELECTION)

Lambert, P.-Y., 2003 “La langue gauloise”, Paris, Errance.

Motta, F., 2000, “La documentazione epigrafica e linguistica” in R.C. De Marinis-S. Biaggio Simona (edd), “I Leponti: tra mito e realtà. Catalogo della mostra. Vol. 2”, Locarno, pp. 181-222.

 

Old Irish (texts and grammars; SELECTION)

McManus, Damian, 1991, “A guide to Ogam”, Maynooth, An Sagart.

Meid, Wolfgang, 2015, “The romance of Froech and Findabair, or, The driving of Froech's cattle: Táin bó Froích”, Innsbruck, Institut für Sprachen und Literaturen der Universität Innsbruck.

Quin, E. G., 1975 “Old-Irish workbook”, Dublin: Royal Irish Academy.

Strachan, J., 1949, “Old-Irish paradigms, and selections from the Old-Irish glosses”, Dublin: Royal Irish Academy.

 

 

Single readings

Campanile, Enrico, 1968, “Sulla sopravvivenza dell’ingiuntivo indo-europeo nei dialetti celtici”

in AION 8, , pp. 41–86

Campanile, Enrico, 1990, “Epopee celtique et epopee homerique”, in Ollodagos 1: 257-278.

Campanile, Enrico, 1993, “La Gallia di Cesare”, in Diego Poli (ed.), “La cultura in Cesare, Atti del Convegno Internazionale di Studi, Macerata-Matelica, 30 aprile-4 maggio 1990”, Roma, il Calamo, p. 17 ss.

McCone, Kim, 1985, “The Würzburg and Milan glosses: our earliest sources of ‘Middle Irish’.”, in Ériu 36: 85-106.

Motta, F., 1984, “Dono e magia fra i Celti”, Pisa, Nistri & Lischi.

Motta, F., 1997, “Tre studi celtici”, Pisa.

Watkins, C., 1966, “Italo-Celtic Revisited”. In: Birnbaum, Henrik; Puhvel, Jaan (edd) “Ancient Indo-European dialects”, Berkeley and Los Angeles: University of California Press, pp. 29-50.

 

Indicazioni per non frequentanti

Conoscenza approfondita della bibliografia d'esame, di ogni singolo testo celtico fatto a lezione (sarà possibile fornire l'elenco completo solo alla fine del corso), letture ulteriori da concordare col docente.

Non-attending students info

Full knowledge of bibliography and of all the topics covered in class. Knowledge of all Celtic texts analyzed in class

Modalità d'esame

- Esame orale

- La prova orale consiste in un colloquio tra il candidato e il docente, stimolando lo studente a presentare un argomento a piacere, e poi, a seguire, con molte domande da parte del docente.

- La prova orale non è superata se il candidato mostra di non essere in grado di esprimersi in modo chiaro e di usare la terminologia corretta, oppure se il candidato non risponde correttamente almeno ad un certo tipo di domande (per esempio corrispondenti alla parte piú basilare del corso). Il colloquio non avrà esito positivo se il candidato mostrerà ripetutamente l'incapacità di mettere in relazione parti del programma e nozioni che deve usare in modo congiunto per rispondere in modo corretto ad una domanda.

Assessment methods

 

- Oral exam

- questions (by the teacher) and answers (by the student)

Note

Le lezioni di Filologia Celtica inizieranno regolarmente nella prima settimana del I semestre (che quindi inizia lunedì 24 settembre 2018), seguendo, per ore e giorni, l’orario generale delle lezioni del Dipartimento.

AVVISO: come già ripetutamente annunciato a lezione, le lezioni di lunedì 29 e mercoledì 31 ottobre 2018 non saranno tenute e riprenderanno regolarmente lunedì 5 novembre 2018.

Ultimo aggiornamento 25/10/2018 14:08