Scheda programma d'esame
DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE
GIOVANNI GRAVINA
Anno accademico2019/20
CdSSCIENZE DELLA NUTRIZIONE UMANA
Codice329FF
CFU3
PeriodoPrimo semestre

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTAREMED/49LEZIONI21
GIOVANNI GRAVINA unimap
Programma non disponibile nella lingua selezionata
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze

Al termine del corso:

  • lo studente potrà acquisire conoscenze rispetto ai fattori biologici, psicologici e socioculturali connessi alle cause e al decorso clinico dei disturbi dell'alimentazione
  • lo studente avrà acquisito conoscenze in merito alla classificazione, prevalenza, fattori eziologici e di mantenimento, caratteristiche cliniche, metodologie di prevenzione e di trattamento dei disturbi dell'alimentazione.

 

Modalità di verifica delle conoscenze
  • Per l'accertamento delle conoscenze saranno svolte delle prove in itinere utilizzando test scritti
  • La verifica finale delle conoscenze sarà oggetto della valutazione dell' elaborato scritto previsto all'inizio della sessione d'esame
Capacità

Lo studente avrà acquisito competenze specifiche relative ai disturbi dell'alimentazione.

Lo studente sarà in grado di riconoscere i prodromi patologici e di inquadrare correttamente un disturbo dell'alimentazione.

Lo studente sarà in grado di fornire le adeguate indicazioni nutrizionali e di indirizzare correttamente al trattamento soggetti affetti da disturbi dell'alimentazione

Modalità di verifica delle capacità

Durante le sessioni saranno svolti tests e prove pratiche relativi al corretto inquadramento dei disturbi dell'alimentazione.

Lo studente dovrà presentare una relazione scritta che attesti l'acquisizione delle corrette competenze relative ai disturbi dell'alimentazione. 

Comportamenti
  • Lo studente potrà acquisire e sviluppare sensibilità rispetto alle problematiche connesse ai disturbi dell'alimentazione.
  • Saranno acquisite opportune conoscenze relative alla prevenzione dei disturbi dell'alimentazione
  • Saranno acquisite opportune conoscenze e competenze per l'inquadramento e il trattamento dei disturbi dell'alimentazione.
  • Lo studente potrà saper utilizzare le competenze acquisite al'interno di un team dedicato al trattamento dei disturbi dell'alimentazione. 
Modalità di verifica dei comportamenti
  • Durante le sessioni sarà valutata l'adeguatezza delle attività svolte e delle modalità di apprendimento proposte.
  • In seguito alle attività interattive saranno richieste agli studenti delle brevi relazioni concernenti gli argomenti trattati
Prerequisiti (conoscenze iniziali)

Conoscenze relative all'alimentazione e alla nutrizione umana, alla dietetica, alla fisiologia umana normale, con particolare riferimento a sistema endocrino e metabolismo.  

Indicazioni metodologiche
  • lezioni frontali, con ausilio di slide e filmati
  • esercitazioni in aula (lavoro in gruppi, role playing, attività interattive docente-studenti)
  • uso di strumenti di supporto : siti web, testi e articoli della letteratura scientifica
  • esercitazioni a casa
Programma (contenuti dell'insegnamento)

1) Note antropologiche : cibo, ambiente e scelte alimentari

2) Genesi dei disturbi dell'alimentazione : dalla "Holy Anorexia" al Minnesota Study

3) Genesi dei disturbi dell'alimentazione : fattori psicologici e socio-culturali

4) La classificazione transdiagnostica dei disturbi dell'alimentazione : dal DSM-5 alla pratica clinica

5) Dalla neurofisiologia del gusto alla "food addiction" : il "reward circuitry" encefalico

6) Aspetti clinici dei disturbi dell'alimentazione

7) Approccio diagnostico e terapeutico ai disturbi dell'alimentazione

8) Cenni sulla metodologia efficace di prevenzione dei disturbi dell'alimentazione

9) Casi clinici paradigmatici : anoressia nervosa, bulimia nervosa, binge eating disorder (sessione interattiva) 

Bibliografia e materiale didattico

Appropriatezza clinica, strutturale e operativa nella prevenzione, diagnosi e terapia dei disturbi dell'alimentazione. Quaderni Ministero della Salute n. 17/22, luglio-agosto 2013.

Practice guideline for the treatment of patients with eating disorder. Third Ed. APA 2006

Consensus Conference SIO-SISDCA Obesità e Disturbi dell'Alimentazione. Eat Weight Disord 15:1-31. 2010.

Position of the American Dietetic Association: Nutrition intervention in the treatment of eating disorders. J Am Diet Ass 2011; 111: 1236-1241.

Conferenza di Consenso Disturbi del Comportamento Alimentare negli adolescenti e nei giovani adulti. Quaderni Istisan (Istituto Superiore di Sanità) 13/6, 2012.

I disturbi dell'alimentazione. Clinica e terapia. G. Fioriti Ed. Roma 2015

Linee di indirizzo per la riabilitazione nutrizionale nei disturbi dell'alimentazione. Quaderni Ministero della Salute settembre 2017.

Manuale per la cura e la prevenzione dei disturbi dell'alimentazione e delle obesità. SISC Editore 2016.

 

Modalità d'esame
  • L'esame è composto da una prova scritta.
  • La prova scritta consiste in test composto da 18 domande con risposta multipla e 2 a risposta libera, svolto in un'aula normale, della durata di un'ora.
  • Una volta superata la prova essa rimane valida per piú di un appello.
  • La prova scritta è superata con almeno 12 risposte corrette.
Ultimo aggiornamento 05/11/2019 08:54