Scheda programma d'esame
FILOLOGIA CLASSICA II
MARIA SERENA MIRTO
Anno accademico2021/22
CdSFILOLOGIA E STORIA DELL'ANTICHITA'
Codice456LL
CFU6
PeriodoPrimo semestre

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
FILOLOGIA CLASSICA IIL-FIL-LET/05LEZIONI36
MARIA SERENA MIRTO unimap
Obiettivi di apprendimento
Learning outcomes
Conoscenze

Il corso intende fornire conoscenze in merito agli strumenti e alle metodologie della filologia classica, in modo che lo studente acquisisca familiarità con la discussione di concreti problemi critico-testuali e approfondisca le norme filologiche apprese nel corso del triennio, con particolare riferimento alla critica congetturale e alla presentazione editoriale dei dati.

Knowledge

The course aims to provide knowledge about the tools and methodologies of classical philology, so that the student can become familiar with the discussion of practical critical and textual problems and deepen the philological norms learned during the degree courses, with special reference to the conjectural critique and the editorial presentation of the data.

Modalità di verifica delle conoscenze

La verifica si baserà, al termine di una serie di lezioni frontali, sui seminari affidati individualmente a ciascuno studente. Nei seminari i singoli studenti tratteranno in modo approfondito specifici temi, oppure commenteranno parti del testo affrontate in modo cursorio nelle lezioni frontali. La valutazione dei seminari sarà integrata da un esame orale conclusivo.

Assessment criteria of knowledge

At the end of a series of lectures, learning assessment will be based on the seminars assigned individually to each student. In the seminars, individual students will engage in in-depth analyses of specific topics or will comment parts of the text only briefly dealt with in classes. The evaluation of the seminars will be integrated by a final oral exam.

 

Capacità

Lo studente sarà in grado di interpretare l'apparato critico delle edizioni filologiche dei testi classici; prenderà inoltre confidenza con le convenzioni critiche più diffuse e sarà in grado di valutare l'attendibilità delle diverse soluzioni editoriali in rapporto alla natura e alle modalità di trasmissione del testo.

Skills

The student will be able to interpret the critical apparatus of scholarly editions of classical texts; s/he will also acquire confidence with the most commonly used critical conventions and will be able to assess the reliability of the various approaches to editing texts in relation to the nature and modalities of text transmission.

Modalità di verifica delle capacità

Oltre all'esame finale, la verifica delle capacità sarà possibile sulla base delle domande e delle sollecitazioni degli iscritti al corso, che darà occasione a momenti di discussione e di approfondimento alla fine di ogni lezione. La valutazione finale terrà debito conto del grado di partecipazione degli studenti, oltre all'impegno in una relazione seminariale.

Assessment criteria of skills

In addition to the final exam, the assessment of skills will be possible on the basis of the questions and requests of the class, who will provide opportunity for discussion at the end of each lesson. The final evaluation will take into account the degree of student participation, in addition to the engagement in a seminar discussion.

Comportamenti

Sensibilità agli aspetti più costruttivi della prassi filologica. Consapevolezza dei limiti di una ricostruzione del testo che non tenga conto delle principali norme filologiche o ne faccia un uso arbitrario.

Behaviors

Sensitivity to the more constructive aspects of philological practice. Awareness of the limits of a text reconstruction that does not take into account the major philological standards or make arbitrary use of them.

Modalità di verifica dei comportamenti

Discussione al termine delle lezioni frontali. Valutazione dell'equilibrio maturato in rapporto ai metodi della filologia durante l'esame orale conclusivo e nell'esposizione della relazione seminariale.

Assessment criteria of behaviors

Discussion at the end of the frontal lessons. The ability to comprehend the questions and issues of textual criticism will be assessed during the conclusive oral examination and in the exposition of the seminar presentation.

Prerequisiti (conoscenze iniziali)

Per seguire il corso in modo proficuo lo studente dovrà conoscere le nozioni di base della filologia fornite dal percorso triennale. È necessaria una solida conoscenza del greco e del latino.

Prerequisites

To attend the course in a profitable way the student will have to know the basic notions of philology provided by the degree courses. A solid knowledge of Greek and Latin is required.

Indicazioni metodologiche

Le lezioni saranno sia frontali che seminariali e la maggior parte dei testi sarà resa disponibile attraverso il sito di e-learning del corso, che si dovrà consultare anche per le comunicazioni della docente. L'interazione con gli studenti si potrà avvalere anche degli incontri durante il ricevimento e della posta elettronica. La frequenza è altamente raccomandata. Il corso è impartito in lingua italiana.

Teaching methods

The lessons will be both conventional and seminar and most of the texts will be made available through the e-learning platform of the course, which must also be consulted for the teacher's communications. Interaction with students can also take place via meetings and mail exchanges. Attendance is highly recommended. The course is taught in Italian.

Programma (contenuti dell'insegnamento)

Il peso delle scelte filologiche per l'interpretazione di una tragedia postuma: l'Ifigenia in Aulide.

L'Ifigenia in Aulide fu messa in scena dopo la morte di Euripide, insieme alle Baccanti, nel 405 a. C. o poco dopo. Il suo testo è molto problematico perché il revisionismo del mito – per cui il sacrificio di Ifigenia si trasforma repentinamente in un gesto volontario, scelto per il bene della patria – si accompagna a numerosi elementi formali talmente inconsueti e poco armonizzati tra loro da far pensare alla mancanza della revisione finale dell'autore, e dunque all'intervento di un redattore che avrebbe messo insieme, in modo non sempre felice, ciò che Euripide aveva lasciato incompiuto. Il corso intende indagare le varie ipotesi filologiche sulla costituzione del testo che ci è pervenuto, e mettere così in luce come la scelta dell'una o dell'altra incida profondamente sul senso complessivo della tragedia e sul tentativo di ricostruire le intenzioni originali del poeta.

Syllabus

The importance of philological choices for the interpretation of a posthumous tragedy: Iphigenia in Aulis.

Iphigenia in Aulis was staged after the death of Euripides, together with Bacchae, in 405 a. C. or shortly after. Its text is very problematic because the revisitation of the myth - for which the sacrifice of Iphigenia suddenly turns into a voluntary gesture, chosen for the sake of the homeland. The text encompasses many formal elements that are so unusual and not very harmonized to make one think of the lack of final review of the author, and so is the intervention of an editor who would put together, not always successfully, what Euripides had left unfinished. The course intends to investigate the various philological hypotheses on the constitution of the text that has reached us, and consider the extent to which the choice of one or the other deeply affects the overall sense of the tragedy and the attempt to reconstruct the original intentions of the poet.

Bibliografia e materiale didattico

Edizioni del testo in programma:

Euripide, Ifigenia in Aulide

  • W. Stockert, Euripides, Iphigenie in Aulis, I-II, Wien, Österreichischen Akademie der Wissenschaften, 1992 (edizione di riferimento).
  • C. Collard, J. Morwood (eds.), Euripides, Iphigenia at Aulis, vol. I (Introduction, Text and Translation) – vol. II (Commentary and Indexes), Liverpool, Liverpool University Press 2017.
  • J. Diggle (ed.), Euripidis Fabulae, III, Oxford 1994.
  • Euripide, Iphigénie à Aulis, texte établi et traduit par F. Jouan, Paris 1983.
  • D. Kovacs (ed.), Euripides. Bacchae, Iphigenia at Aulis, Rhesus, Cambridge Mass.-London 2002.
  • V. Andò (ed.), Euripide. Ifigenia in Aulide, Venezia 2021.

Bibliografia

Per un’introduzione generale, l’inquadramento dei temi e la storia dell'interpretazione del dramma:

P. Michelakis, Euripides: Iphigenia at Aulis, Duckworth Companions to Greek and Roman Tragedy, London, 2006.

S. A. Gurd, Iphigenias at Aulis: Textual Multiplicity, Radical Philology, Ithaca and London, Cornell University Press 2005.

D. L. Page, Actors’ Interpolations in Greek Tragedy Studied with Special Reference to Euripides’ Iphigeneia in Aulis, Oxford, Clarendon Press 1934.

Indicazioni puntuali sui saggi che faranno da guida al percorso verranno fornite a lezione e aggiunte progressivamente sulle pagine di Moodle.

Bibliography

Text:

Euripides, Iphigenia at Aulis

  • W. Stockert, Euripides, Iphigenie in Aulis, I-II, Wien, Österreichischen Akademie der Wissenschaften, 1992 (reference edition).
  • C. Collard, J. Morwood (eds.), Euripides, Iphigenia at Aulis, vol. I (Introduction, Text and Translation) – vol. II (Commentary and Indexes), Liverpool, Liverpool University Press 2017.
  • J. Diggle (ed.), Euripidis Fabulae, III, Oxford 1994.
  • Euripide, Iphigénie à Aulis, texte établi et traduit par F. Jouan, Paris 1983.
  • D. Kovacs (ed.), Euripides. Bacchae, Iphigenia at Aulis, Rhesus, Cambridge Mass.-London 2002.
  • V. Andò (ed.), Euripide. Ifigenia in Aulide, Venezia 2021.

Bibliography

General introduction and framing of the themes, history and interpretation of the drama:

P. Michelakis, Euripides: Iphigenia at Aulis, Duckworth Companions to Greek and Roman Tragedy, London, 2006.

S. A. Gurd, Iphigenias at Aulis: Textual Multiplicity, Radical Philology, Ithaca and London, Cornell University Press 2005.

D. L. Page, Actors’ Interpolations in Greek Tragedy Studied with Special Reference to Euripides’ Iphigeneia in Aulis, Oxford, Clarendon Press 1934.

Precise indications on the critical essays will be provided in class and progressively added on Moodle.

 

Indicazioni per non frequentanti

Il programma per gli studenti che non possono frequentare e quindi svolgere relazioni seminariali deve essere concordato direttamente con la docente.

Non-attending students info

The programme for students who cannot attend must be agreed upon directly with the teacher.

Modalità d'esame

L'esame orale conclusivo, un colloquio sui temi affrontati nel corso e nei singoli seminari, peserà non meno del 20% sulla valutazione finale. La partecipazione al dibattito, alla fine delle lezioni frontali o dei seminari, peserà per il 10%; per il resto la valutazione si baserà sulla relazione seminariale di ogni singolo studente (70%), e dipenderà dalla sua capacità di sviluppare in modo adeguato la propria ricerca sul tema concordato con la docente, di presentarne i risultati usando un vocabolario tecnico appropriato, e di mostrare sicurezza e competenza nel riferirsi agli strumenti di ricerca e alla metodologia adottata.

La soglia di sufficienza (18-23/30) s'intende raggiunta se lo studente è in grado di comprendere a un livello di base i testi sottoposti dal docente in sede di esame, dimostra una sufficiente padronanza degli argomenti trattati a lezione, si esprime in un modo relativamente corretto, sviluppa a un livello accettabile la ricerca concordata con il docente. Un punteggio medio (24-27/30) è attribuito agli studenti che danno prova di collocarsi a un livello più che sufficiente o buono riguardo ai criteri di valutazione sopraindicati. Punteggi più elevati (28-30/30 e lode) sono riservati agli studenti che dimostrano una totale padronanza del contenuto del corso, una piena competenza riguardo agli strumenti e alle metodologie di ricerca, la capacità di risolvere problemi legati al reperimento di informazioni e alla decodifica di testi complessi e di usare un adeguato lessico specializzato, la capacità di giudicare in autonomia. La bocciatura è determinata dalla mancata comprensione del contenuto del corso o dei testi sottoposti in sede di esame, dall'incapacità di esprimersi in modo accettabile e di produrre una riflessione autonoma sull'argomento concordato con il docente.

Assessment methods

The final oral exam, an exam on the topics covered in the course and in the individual seminars, will weigh no less than 20% on the final evaluation. The participation in the debate, at the end of the lectures or seminars, will weigh 10%; otherwise the assessment will be based on the report every single student's seminar (70%), and will depend on his/her ability to adequately develop his/her research on the topic agreed upon with the teacher, to present the results by using appropriate technical terminology, and to show competence in the use of research tools and in the methodology adopted.

The minimum requirement to pass the exam (18-23/30) is for the student to be able to understand at a basic level the texts proposed by the teacher during the exam, to demonstrate a sufficient mastery of the topics dealt with in the frontal lessons, to express him/herself with a minimum of correctness, to develop at a sufficient level his/her own research on the topic agreed upon with the teacher. Middle-range scores (24-27/30) are assigned to the students who produce evidence of a more than sufficient or good level in the evaluation indicators listed above. Higher scores (28/30 to 30/30 cum laude) are awarded to the students who demonstrate a full mastery of the content of the course, a thorough competence in dealing with research tools and methodology, the ability to solve problems related to information retrieval and the decoding of complex texts and to use the adequate specialized vocabulary, the capacity of making autonomous judgments. A fail is determined by the lack of an understanding of the minimum content of the course or of the texts proposed at the exam, the inability to express oneself adequately and to produce an autonomous reflection on the topic agreed upon with the teacher.

Note

La commissione d'esame è composta da Maria Serena Mirto (presidente), Elena Rossi Linguanti (membro), Maria Isabella Bertagna (supplente).


Coloro che intendono seguire il corso sono pregati di iscriversi sulla pagina MOODLE (vedere il campo "Pagina Web del Corso"), che sarà utilizzata anche per mettere a disposizione materiali utili per la preparazione dei seminari.

Il corso si svolgerà in aula, secondo le modalità indicate dall'Ateneo.

Le lezioni si svolgeranno nel primo semestre, giovedì e venerdì dalle 10:15 alle 11:45, a partire da giovedì 23 settembre.

 

Notes

Members of the examination commission: Maria Serena Mirto (president), Elena Rossi Linguanti (member), Maria Isabella Bertagna (substitute).

Those wishing to take the course are asked to register on the MOODLE Web Site (see above: "Class Web Page"), which will also be used to make available materials useful for the preparation of the seminars.

The course will take place in the classroom, according to the procedures indicated by the University.

Classes will take place in the first semester, Thursday and Friday from 10:15 to 11:45, starting Thursday 23 September.

Ultimo aggiornamento 20/09/2021 13:06