Scheda programma d'esame
POLITICA MONETARIA E FINANZIARIA
STEFANO SANNA
Anno accademico2017/18
CdSGIURISPRUDENZA
Codice354PP
CFU6
PeriodoPrimo semestre

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
POLITICA MONETARIA E FINANZIARIASECS-P/02LEZIONI48
STEFANO SANNA unimap
Programma non disponibile nella lingua selezionata
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze

Il corso si propone di arricchire la conoscenza sulla politica monetaria, con particolare attenzione all'evoluzione registrata dopo la grande recessione in Europa e negli Stati Uniti e ai suoi rapporti con la politica di regolamentazione e vigilanza finanziaria. Si illustreranno le caratteristiche di un sistema finanziario dal punto di vista economico, i problemi fondamentali del suo funzionamento e le implicazioni che ne derivano sui comportamenti dei diversi soggetti economici. Si esamineranno i temi concreti  del sistema finanziario stimolando l'approfondimento degli aspetti teorici. L'obbiettivo è quello di fornire gli strumenti per interpretare le problematiche più rilevanti della politica monetaria e finanziaria contemporanea al fine di comprendere meglio la dinamica degli attuali scenari macroeconomici.

Modalità di verifica delle conoscenze

La verifica delle conoscenze si accerta al termine del corso con un colloquio sul programma.

Capacità

Al termine del corso gli studenti saranno in grado di conoscere caratteristiche e determinanti delle dinamiche monetarie e dei tassi di interesse, provocate dalle interazioni tra la politica monetaria e la regolamentazione finanziaria in economia aperta.

Modalità di verifica delle capacità

In sede di verifica finale sarà verificata la capacità applicativa degli studenti alle nozioni apprese durante il corso.

Comportamenti

Al termine del corso gli studenti saranno in grado di interpretare le problematiche più rilevanti della politica monetaria e finanziaria contemporanea, al fine di meglio comprendere la dinamica degli attuali scenari macroeconomici.

Modalità di verifica dei comportamenti

Gli studenti potranno approfondire specifici argomenti su letture consigliate e esporle in forma seminariale durante il corso. In sede di verifica finale si dimostreranno i nessi logici tra i diversi argomenti studiati.

Prerequisiti (conoscenze iniziali)

Saranno utili conoscenze fondamentali di micro e macro economia.

Programma (contenuti dell'insegnamento)

Caratteristiche del sistema finanziario.

Servizi e prodotti finanziari.

I rischi delle attività finanziarie.

La regolamentazione e le istituzioni del sistema finanziario.

Intermediari, investitori istituzionali e mercati.

Il sistema bancario.

La banca centrale: obbiettivi e strumenti.

Le banche ordinarie.

Gli intermediari.

Gli investitori istituzionali.

I mercati degli strumenti finanziari: organizzazione e regole.

Gli emittenti di titoli sui mercati regolamentati.

Gli strumenti finanziari.

Titoli di stato e titoli di debito privato.

Il debito sovrano.

Titoli azionari.

Gli strumenti derivati.

Bibliografia e materiale didattico

TESTI DI ESAME:

Marco Onado, ECONOMIA E REGOLAMENTAZIONE DEL SISTEMA FINANZIARIO, quarta edizione il Mulino 2016.

Marco Onado, ALLA RICERCA DELLA BANCA PERDUTA, il Mulino 2017.

LETTURE CONSIGLIATE:

Salvatore Rossi, ORO, il Mulino 2018.

Roberto Romano-Stefano Lucarelli, SQUILIBRIO. LABIRINTO DELLA CRESCITA E DELLO SVILUPPO CAPITALISTICO. Ediesse libri, 2018

Enrico Marelli, Marcello Signorelli, E SE L'ITALIA TORNASSE ALLA LIRA? VANTAGGI COSTI E RISCHI, libreriauniversitaria edizioni, 2018

Mario Deaglio, UN FUTURO DA COSTRUIRE BENE. XXII RAPPORTO SULL'ECONOMIA GLOBALE E L'ITALIA, Guerini e associati, 2017

J.E. Stiglitz, L'EURO, Einaudi 2017;

M. Mazzucato, M. Jacobs, RIPENSARE IL CAPITALISMO, Laterza 2017;

A. Giunta, S. Rossi, CHE COSA SA FARE L'ITALIA, Laterza 2017;

P. Khanna, CONNETTOGRAPHY, Fazi 2016;

A. Roncaglia, BREVE STORIA DEL PENSIERO ECONOMICO, Laterza 2016;

P. Savona, DALLA FINE DEL LAISSEZ-FAIRE ALLA FINE DELLA LIBERAL-DEMOCRAZIA, Rubbettino 2016;

P. Alessandrini, ECONOMIA E POLITICA DELLA MONETA NEL LABIRINTO DELLA FINANZA, il Mulino 2015;

G. Nardozzi, IL MONDO ALLA ROVESCIA, il Mulino 2015;

T. Piketty, IL CAPITALE NEL XXI° SECOLO, Bompiani 2014;

P. Ciocca, LA BANCA CHE CI MANCA, Donzelli 2014;

H.P. Minsky, POTREBBE RIPETERSI? Einaudi 1984;

Banca d'Italia, RAPPORTO SULLA STABILITA' FINANZIARIA;

Rapporto annuale BCE; Relazione annuale Banca d'Italia;

Relazione annuale Banca dei Regolamenti internazionali.

Siti web

www.bancaditalia.it

www.lavoce.info

www.apertacontrada.it

www.quadrantefuturo.it

 

Indicazioni per non frequentanti

Si consiglia un colloquio preventivo con il docente ai soli fini informativi

Modalità d'esame

La modalità di esame è uguale per tutti gli studenti, frequentanti e non, fuoricorso e TFA. La prova orale consiste in un colloquio con il docente, il candidato deve mostrare di aver compreso le nozioni fondamentali, di essere in grado di esprimersi in modo chiaro e di usare la terminologia corretta. Gli studenti che avranno collaborato ai seminari potranno impostare il colloquio partendo dagli argomenti che avranno illustrato nei seminari. I non frequentanti che avranno voluto approfondire alcuni argomenti servendosi delle letture consigliate, anch'essi potranno impostare l'esame partendo dagli argomenti che avranno approfondito.

Note

RICEVIMENTO STUDENTI: lunedì, martedì e mercoledì alle ore 10,15 al polo Piagge.

per altre esigenze - stefano.sanna@jus.unipi.it  - cell. 335-6589960

Ultimo aggiornamento 11/03/2018 17:45