Scheda programma d'esame
LETTERATURA DEI PAESI DI LINGUA INGLESE
BIANCAMARIA RIZZARDI
Anno accademico2017/18
CdSLINGUISTICA E TRADUZIONE
Codice1196L
CFU9
PeriodoSecondo semestre

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
LETTERATURA DEI PAESI DI LINGUA INGLESEL-LIN/10LEZIONI54
BIANCAMARIA RIZZARDI unimap
Obiettivi di apprendimento
Learning outcomes
Conoscenze

Al termine del corso la/lo studente possiede i fondamenti teorici necessari per affrontare i testi postcoloniali di lingua inglese in maniera non impressionistica o superficiale. Conosce inoltre a grandi linee la storia della colonizzazione e decolonizzazione delle principali ex-colonie britanniche, i principali autori e movimenti delle letterature postcoloniali di lingua inglese, sa inserire i testi primari nel loro contesto storico, geografico e politico ed è in grado di offrirne una lettura critica originale

Knowledge

The student who successfully completes the course will have the ability to demonstrate a knowledge of the main issues, themes and currents informing Anglophone literatures and to engage in a critical discussion on: - cultural, social and historical contexts relating to colonized and decolonized countries and postcolonial realities - relevant forms, modes and strategies of literary and cultural representation (connected with both individuals and ethnic groups) - the challenging perspectives of formerly colonized people now living in a postcolonial state and/or a global dimension - theoretical views on postcoloniality.

Modalità di verifica delle conoscenze

La verifica delle conoscenze sarà oggetto della valutazione dell'elaborato che gli sutedenti, suddivisi in gruppi, dovranno presentare durante il corso

Assessment criteria of knowledge

Students will be assessed on the basis of their ability to explain and discuss the course contents thoughtfully and with the appropriate terminology. They must be able to show a deep awareness of the cultural frameworks, issues and key concepts on which light was shed and thus demonstrate their capacity to pinpoint a core of crucial and relevant paradigms. They are also required to gain a direct knowledge of the course written material, especially primary sources.

Methods:

  • Final oral exam
  • Oral report
  • Written report

Further information:
Oral and written reports will be assessed as a 10%-20% part of the exam.

Capacità

La/lo studente possiede i fondamenti teorici necessari per affrontare i testi postcoloniali di lingua inglese in maniera non impressionistica o superficiale. Conosce inoltre a grandi linee la storia della colonizzazione e decolonizzazione delle principali ex-colonie britanniche, i principali autori e movimenti delle letterature postcoloniali di lingua inglese, sa inserire i testi primari nel loro contesto storico, geografico e politico ed è in grado di offrirne una lettura critica originale

Modalità di verifica delle capacità

Ogni gruppo di studenti dovrà preparare e presentare una relazione che riporti i risultati.

Comportamenti

Lo studente potrà acquisire e/o sviluppare sensibilità alle problematiche inerenti al corso

Modalità di verifica dei comportamenti

Durante le lezioni saranno valutati il grado di accuratezza e precisione delle attività svolte

Prerequisiti (conoscenze iniziali)

La conoscenza dei principali autori e movimenti della letteratura inglese e/o postcoloniale costituisce un importante prerequisito per seguire il corso con profitto. Coloro che ritenessero di dover colmare delle lacune in tali ambiti sono invitati a segnalarlo tempestivamente alla docente che individuerà un percorso didattico ad hoc.

Corequisiti

E'utile seguire gli insegnamenti paralleli previsti dalla programmazione didattica del CdS, mentre si segue questo corso.

Indicazioni metodologiche

Lezioni frontali; dal contesto al testo e viceversa (analisi culturologica); lettura e commento di passi significativi dei testi primari (analisi semantico-strutturale),

Si ricorda che questo è un esame di letteratura, non di lingua inglese. Per valutare al meglio le competenze acquisite dagli studenti italiani e il loro spirito critico, la prima parte dell'esame e la discussione di almeno un'opera nella seconda parte si svolgeranno in lingua italiana.

A tutti gli studenti saranno comunque rivolte anche domande in lingua inglese su uno o più degli argomenti trattati a lezione durante la seconda parte del colloquio.

Teaching methods

Delivery: face to face

Learning activities:

  • attending lectures
  • participation in seminar
  • preparation of oral/written report
  • participation in discussions
  • individual study

Attendance: Advised

Teaching methods:

  • Lectures
  • Seminar
  • Task-based learning/problem-based learning/inquiry-based learning
Programma (contenuti dell'insegnamento)

Titolo del corso: I. too, am a translated man: Un invito a leggere, tradurre e fare dialogare senza frontiere la letteratura inglese.

Argomento del corso: Il corso mira a approfondire la conoscenza delle letterature di lingua inglese, del dibattito teorico a esse relativo, nonchè del rapporto tra i postcolonial studies e i translation studies. Si ripercorreranno le tappe delle scritture non metropolitane, dalla colonizzazione dell'immaginario d'oltremare ad opera delle grandi potenze occidentali alla decolonizzazione e postcolonizzazione del secondo Novecento, fino alle storie recent, nel tentativo di definire una letteratura che contamina stili, generi, tematiche e lingue, in un contagio positivo.

 

 

Syllabus

The course opens with an introduction to postcolonial literatures in English and to the most relevant approaches, critical tools and key concepts from the field of postcolonial studies. It then proceeds to investigate in a properly critical light a number of authors and works linked to different geopolitical areas which are generally referred to as postcolonial societies (in the academic year 2014/15, particular attention was paid to South Africa and the Caribbean, while in 2015/16 Australia and Canada will also be taken into consideration). By analyzing how twentieth-century and contemporary Anglophone writers adapted, hybridized and creatively transformed the Western canon and Eurocentrism at large, this course gives students the opportunity to observe crucial developments within specific contexts that challenge or dismantle accepted ideas and stereotyped views and which, in so doing, leave room for new meaningful voices.

Bibliografia e materiale didattico

Programma d’esame:

Fondamentale sarà l’utilizzo degli appunti di lezione, che tuttavia non sono sostitutivi dei testi di riferimento, ma integrativi dei testi critici obbligatori, che saranno resi noti e pubblicati in questo sito entro l’inizio delle lezioni.

 

Testi obbligatori

  1. L. Innes,Cambridge Introduction to Postcolonial Literature in English, Cambridge U.P., 2007.

 Letture obbligatorie

Gli studenti dovranno leggere:

Salman Rushdie, Midnight's Children, 1981

Peter Carey, American Dreams, 1987

Jhumpa Lahiri, The Interpreter of Maladies, 1999

Chimamanda Ngozi Adichie, Half of a Yellow Sun2006

Caryl Phillips, Crossing The River, 1993

 

Inoltre, dovranno leggere un romanzo a scelta tra i seguenti:

S. Naipaul, Half a Life, 2001

S. Chinua Achebe, Anthillis of the Savannah1988.

David Malouf, Remembering Babylon, 1993

 

Letture critiche facoltative


Gli studenti che ne sentano la necessità, dopo aver studiato il manuale obbligatorio, potranno leggere:

su V. S. Naipaul, Half a Life: capitolo di Silvia Albertazzi in In questo mondo.Ovvero, quando i luoghi raccontano le storie, Roma, Meltemi, 2006, pp. 53-63.

su Salman Rushdie, Midnight's Children: saggio di Silvia Albertazzi, “Midnight's Children di Salman Rushdie: il romanzo-mondo degli studi culturali, in Moderna, 1-2 2012, pp. 289-303 .

su Peter Carey, America Dreams, Nicholas Dunlop, “Cartographic Conspiracies: Maps, Misinformation, and Exploitation in Peter Carey's "American Dreams", Antipodes, Vol. 22, No. 1 (June 2008), pp. 33-39

su David Malouf, Remembering Babylon, capitolo di Peter Pierce, “Problematic History, Problems of Form: David Malouf's Remembering Babylon, in Provisional Maps, Critical Essays on David Malouf, ed. by Amanda Nettelbeck, Nedlands, The University of Western Australia Press,1994.

Su Jhumpa Lahiri, The Interpreter of Maladies, saggio di A. Monaco, “Jhumpa Lahiri, the Interpreter of the New Indian Diaspora”, reperibile online all’indirizzo: Jhumpa Lahiri, the Interpreter of the New Indian Diaspora Su Chimamanda Ngozi Adichie, Half of a Yellow Sun, “Breaking Gods: An African Postcolonial Gothic Reading of Chimamanda Ngozi Adichie's "Purple Hibiscus" and "Half of a Yellow Sun", Lily G. N. Mabura, Research in African Literatures, Vol. 39, No. 1 (Spring, 2008), pp. 203-222

Su Caryl Phillips, Crossing The River, B. Ledent, “ 'Overlapping Territories, Intertwined Histories': Cross-Culturality in Caryl Phillips's Crossing the River”, Journal of Commonwealth Literature, 1995, pp. 55-62

Bibliography

For the academic year 2015/16, required reading includes chapters from the following critical works: - Cristina Benicchi, La letteratura caraibica contemporanea: modelli, forme e autori, Bologna, Bononia UP, 2010 - Diana Brydon, Helen Tiffin, Decolonising Fictions, Sydney, Dangaroo Press, 1993 - Coral Ann Howells, Margaret Atwood, Basingstoke, Macmillan, 1996 - Peter Childs, R.J. Patrick Williams, An Introduction to Post-Colonial Theory, Harlow, Pearson Education, 1997 N.B.: The course's complete reading list changes every year. Written copies of the course contents (primary and secondary sources) are available at the "Segreteria Studenti", English Section, Department of Philology, Literature and Linguistics, Palazzo Scala, Via S. Maria 67, Second Floor. Downloading is also possible from an Omero Database link (http://omero.humnet.unipi.it).

Indicazioni per non frequentanti

 Letture obbligatorie

Gli studenti dovranno leggere:

Salman Rushdie, Midnight's Children, 1981

Peter Carey, American Dreams, 1987

Jhumpa Lahiri, The Interpreter of Maladies, 1999

Chimamanda Ngozi Adichie, Half of a Yellow Sun2006

Caryl Phillips, Crossing The River, 1993

 

Inoltre, dovranno leggere un romanzo a scelta tra i seguenti:

S. Naipaul, Half a Life, 2001

S. Chinua Achebe, Anthillis of the Savannah1988.

David Malouf, Remembering Babylon, 1993

 

Letture critiche 


Gli studenti che non hanno frequentato il corso, dopo aver studiato il manuale obbligatorio, dovranno leggere:

su V. S. Naipaul, Half a Life: capitolo di Silvia Albertazzi in In questo mondo.Ovvero, quando i luoghi raccontano le storie, Roma, Meltemi, 2006, pp. 53-63.

su Salman Rushdie, Midnight's Children: saggio di Silvia Albertazzi, “Midnight's Children di Salman Rushdie: il romanzo-mondo degli studi culturali, in Moderna, 1-2 2012, pp. 289-303 .

su Peter Carey, America Dreams, Nicholas Dunlop, “Cartographic Conspiracies: Maps, Misinformation, and Exploitation in Peter Carey's "American Dreams", Antipodes, Vol. 22, No. 1 (June 2008), pp. 33-39

su David Malouf, Remembering Babylon, capitolo di Peter Pierce, “Problematic History, Problems of Form: David Malouf's Remembering Babylon, in Provisional Maps, Critical Essays on David Malouf, ed. by Amanda Nettelbeck, Nedlands, The University of Western Australia Press,1994.

Su Jhumpa Lahiri, The Interpreter of Maladies, saggio di A. Monaco, “Jhumpa Lahiri, the Interpreter of the New Indian Diaspora”, reperibile online all’indirizzo: Jhumpa Lahiri, the Interpreter of the New Indian Diaspora Su Chimamanda Ngozi Adichie, Half of a Yellow Sun, “Breaking Gods: An African Postcolonial Gothic Reading of Chimamanda Ngozi Adichie's "Purple Hibiscus" and "Half of a Yellow Sun", Lily G. N. Mabura, Research in African Literatures, Vol. 39, No. 1 (Spring, 2008), pp. 203-222

Su Caryl Phillips, Crossing The River, B. Ledent, “ 'Overlapping Territories, Intertwined Histories': Cross-Culturality in Caryl Phillips's Crossing the River”, Journal of Commonwealth Literature, 1995, pp. 55-62

Modalità d'esame

Modalità della verifica a fine corso:

L'esame, solo orale, sarà diviso in due parti.

1) Teoria e lineamenti di storia letteraria postcoloniale (il manuale). Solo chi supera questa parte con un punteggio di almeno 18/30 può accedere alla seconda. Il punteggio ottenuto nella prima parte farà media con quello dell'orale per il raggiungimento del voto finale.

2) Discussione, analisi e approfondimento critico di alcuni (due o più) dei romanzi scelti.

Il colloquio orale vuole valutare le capacità critiche e le conoscenze teoriche acquisite dallo studente. Particolarmente apprezzate saranno le capacità dello studente di contestualizzare autori e opere, sia nel tempo sia nello spazio e di comprendere le motivazioni politiche e sociali sottese a opere e fenomeni letterari.

Il raggiungimento da parte dello studente di una visione organica dei temi affrontati a lezione congiunta alla loro utilizzazione critica, il possesso di una padronanza espressiva e di una capacità di elaborazione personale delle tematiche trattate, e l'approfondimento di particolari argomenti, anche oltre le indicazioni fornite e lezione e nel programma d'esame saranno valutati con voti di eccellenza. La conoscenza per lo più meccanica e/o mnemonica della materia, capacità di sintesi e di analisi non articolate e/o un linguaggio corretto ma non sempre appropriato porteranno a valutazioni discrete; lacune formative e/o linguaggio inappropriato, – seppur in un contesto di conoscenze minimali del materiale d'esame - , incapacità di formulare opinioni personali e di andare oltre la mera descrizione riassuntiva delle trame nella trattazione delle opere letterarie condurranno a voti che non supereranno la sufficienza. Lacune formative, linguaggio inappropriato, incapacità di contestualizzazione, mancanza di orientamento all'interno della teoria postcoloniale e dei materiali bibliografici analizzati non potranno che essere valutati negativamente. Sarà inoltre valutata positivamente la partecipazione attiva alle lezioni e la lettura di almeno un romanzo (da discutersi in classe) durante lo svolgimento delle stesse. Gli studenti sono pertanto caldamente raccomandati di leggere almeno un romanzo entro il primo mese di corso, in modo da poterne discutere in classe.

Si ricorda che questo è un esame di letteratura, non di lingua inglese. Per valutare al meglio le competenze acquisite dagli studenti italiani e il loro spirito critico, secondo le modalità sopra esposte, la prima parte dell'esame e la discussione di almeno un'opera nella seconda parte si svolgeranno in lingua italiana. A tutti gli studenti saranno comunque rivolte anche domande in lingua inglese su uno o più degli argomenti trattati a lezione durante la seconda parte del colloquio.

 

Altri riferimenti web

http://mastertraduzione.fileli.unipi.it/

 

Note

Gli studenti non frequentanti sono invitati a contattare la docente, presentandosi personalmente durante l'orario di ricevimento, per concordare un programma alternativo. NON si concordano programmi via e-mail.

Ultimo aggiornamento 11/08/2017 15:06