Scheda programma d'esame
LETTERATURA INGLESE II
SIMONA BECCONE
Anno accademico2018/19
CdSLINGUE E LETTERATURE STRANIERE
Codice230LL
CFU9
PeriodoAnnuale

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
LETTERATURA INGLESE IIL-LIN/10LEZIONI54
SIMONA BECCONE unimap
Obiettivi di apprendimento
Learning outcomes
Conoscenze

Il corso intende favorire negli studenti una maggiore familiarità con: il lessico specialistico della critica letteraria; i maggiori esponenti e i principali periodi della Storia della letteratura, con un interesse specifico per il periodo storico che procede dalle origini all secolo XVII.

Knowledge

The course aims to increase students’ familiarity with literary terms, forms, and genres; representative authors and cultural characteristics of major literary, historical periods (from the Middle Ages to the XVII century); contemporary critical theory and methodology.

Modalità di verifica delle conoscenze

La verifica delle attività svolte a lezione avrà luogo nelle prefissate sessioni d'esame, nella forma di un colloquio orale unico, durante il quale sarà verificata l'acquisizione delle seguenti conoscenze:

  1. Contenuti del corso monografico,
  2. Conoscenza approfondita dei testi primari e secondari obbligatori,
  3. Conoscenza della Storia letteraria dalle origini al XVII secolo (compreso).

 

Assessment criteria of knowledge

Oral exam

Capacità

Il corso ha come obiettivo quello di far sviluppare agli studenti la capacità di comprendere i testi letterari di differenti periodi storici e culturali, sulla base di criteri formali, tematici, culturali e storici. Gli studenti acquisiranno anche la capacità di comunicare argomentativamente e di riflettere con maggiore consapevolezza sulle implicazioni culturali, cognitive e psicologiche in atto nel processo della creatività artistica e in quello dell'esperienza di lettura.

Skills

This course aims to improve students’ ability to comprehend texts from a variety of historical and cultural periods, and to relate them to each other formally, thematically, culturally, or historically; to construct critical and interpretive arguments; to self-consciously reflect on the cultural, cognitive, and psychological bases of artistic creativity and reading experience.

Modalità di verifica delle capacità

Colloquio orale, unico.

Assessment criteria of skills

Oral exam

Comportamenti

Lo studente potrà acquisire una maggiore consapevolezza ermeneutica rispetto allo studio del testo letterario, con particolare attenzione all'analisi metrico-prosodica della versificazione. Egli potrà sviluppare anche una comprensione più profonda dei testi, imparando a leggerli analiticamente per comunicare con efficacia i risultati delle proprie interpretazioni.

Behaviors

The course aims to develop students’ understanding of texts in their cultural and historical contexts; awareness of critical and interpretive methods; critical reading, thinking, and communication skills; specialized competence in the primary and secondary literature.

Modalità di verifica dei comportamenti

La verifica delle attività svolte a lezione avrà luogo nelle prefissate sessioni d'esame, nella forma di un colloquio orale unico.

Assessment criteria of behaviors

Oral exam

Prerequisiti (conoscenze iniziali)

Conoscenze di base sulla Storia letteraria inglese, di metrica, retorica e narratologia. Conoscenze di base della lingua inglese, tali da permettere una buona comprensione dei testi primari e secondari in programma d'esame.

Prerequisites

General knowledge of the fundamentals of English history and literature, metrics, rhetoric, narratology.

Programma (contenuti dell'insegnamento)

Alchimia, magia e occultismo nella letteratura inglese, dalle origini al secolo XVII

Il corso intende esplorare il rapporto, privilegiato e artisticamente produttivo, che alcuni fra i maggiori autori della letteratura inglese hanno istituito, con diversi intenti ed esiti espressivi, con il pensiero alchimistico e le dottrine magico-occultistiche, nelle loro varianti storicamente attestate (Alchimia pratica e spirituale, Magia Naturalis, Cabala cristiana, ermetismo, Philosophia Occulta). Particolare attenzione sarà riservata alla produzione letteraria compresa tra i secoli XIV-XVII.

Il corso comprenderà anche una serie di lezioni pratico-teoriche volte a impartire i fondamenti dell'analisi del testo poetico.

Si ricorda a tutti che la frequenza a queste lezioni non è obbligatoria, ma è comunque caldamente consigliata.

Syllabus

Alchemy, magic and the occult tradition in English literature, from the beginnings to the XVII century

This year’s Course will focus on the long-standing relationship between English literature and the traditions of alchemy, magic and occult philosophy. Special focus will be given to the literary works produced from the beginnings up to the end of the 16th century. Excerpts (compulsory reading) are used as illustrations. 

Bibliografia e materiale didattico

  1. TESTI PRIMARI OBBLIGATORI

La prima parte dell’esame consisterà nella verifica delle competenze linguistiche ed ermeneutiche del candidato: lettura, traduzione e commento dei testi primari indicati qui di seguito.

  1. Anonymous, Sir Gawain and the Green Knight*;
  2. G. Chaucer, The Canterbury Tales: “The Canon’s Yeoman’s Prologue and Tale”: 784-829;
  3. E. Spenser, The Faerie Queene, Book I, Canto I, Stanzas 1-10* [opzionale];
  4. W. Shakespeare, The Tempest*, “The Phoenix and the Turtle”*;
  5. J. Donne: “Love’s Alchemy”* [opzionale].

NOTA 1: una dispensa contenente tutti i testi primari sarà presto disponibile online, sul sito web della docente: https://people.unipi.it/simona_beccone/didattica-corsi-di-letteratura-inglese/

NOTA 2: I testi primari indicati con l’asterisco sono contenuti nella Oxford Anthology of English Literature,Vol I. Per la preparazione della parte di Storia, si consiglia fortemente la lettura dei paragrafi introduttivi agli autori e alle opere reperibili in questa stessa antologia.

2. LETTURE CRITICHE E METODOLOGICHE OBBLIGATORIE

La seconda parte dell’esame verificherà le competenze teoriche del candidato. Più precisamente, sarà verificata la conoscenza dei contenuti del corso monografico e dei testi secondari, qui indicati:

  1. Beccone, S., "Fondamenti di analisi del testo poetico" (https://people.unipi.it/simona_beccone/didattica-corsi-di-letteratura-inglese/);
  2. Faivre, A., Access to Western Esotericism, SUNY Press, Albany, 1994: "Part One. Methodology and Reflections", sections I ("Methodology") and II ("Some Key Concepts"), pp. 3-35.
  3. Jung, C.G., Psicologia e alchimia, Bollati Boringhieri, Torino 1981 (1944): Parte Terza, Sezione 1 (“I concetti alchimistici fondamentali”) e Sezione 2 (“La natura psichica dell’opera alchemica”);
  4. Lembert, A., The Heritage of Hermes. Alchemy in Contemporary English Literature, Galda & Wilch, Glienicke (Berlin) 2004, pp. 1-96;
  5. Yates, F.A., The Occult Philosophy in the Elizabethan Age, Routledge & Kegan Paul, London 1979, Chapters 6, 8, 9, 15, 16, 17.

 

3. Storia della letteratura e testi (a cura dello studente) [parte non inclusa nel  programma da 6 CFU]

La terza parte dell’esame consisterà nella verifica delle conoscenze di base della Storia della letteratura inglese, dalle origini al XVII secolo (autori, opere, principali movimenti letterari, generi ecc.) e nella discussione analitica dei testi primari indicati nella sezione 3.2. Lo studio della Storia letteraria e la lettura dei testi primari sono a cura dello studente.

3.1. Per la preparazione di questa parte, è possibile consultare Sanders, A., The Short Oxford History of English Literature, Oxford, Clarendon Press, 1996 (trad. it.  Storia della  letteratura inglese, a cura di A. Anzi, Milano, Mondadori, 2001).

In alternativa al Sanders, si consiglia l'ottima Macmillan History of Literature a cura di ANorman Jeffares,  in particolare i volumi English Gothic Literature (ed. Derek Brewer), Sixteenth-century English Literature (ed. Murray Roston) e Seventeenth-century English Literature (ed. Bruce King).

Si consiglia anche la consultazione delle parti introduttive ai singoli autori e ai periodi della storia letteraria, contenute nel Volume I della Oxford Anthology of English Literature, F. Kermode, J. Hollander (eds.), Oxford U.P., London & New York, 1973.

3.2. La parte di Storia della letteratura include anche una serie di testi primari, in aggiunta a quelli indicati nella parte monografica, e dei quali è richiesta la lettura analitica, l’analisi e l’interpretazione della versione in lingua originale, ad opera dello studente:

  1. T. Wyatt, “Whoso list to hunt”;
  2. W. Shakespeare, Sonnets 12, 15, 30 e 130;
  3. J. Donne, “Batter my heart…”, “The Sun Rising”;
  4. G. Herbert:  “Easter-Wings”, “Hope”, “The Altar”;
  5. B. Jonson, The Alchemist;
  6. J. Milton, Paradise Lost, Book I, vv. 1-26 e 242-270.

Nota 1: Le versioni elettroniche di tutti i testi poetici primari (parte di Storia), si trovano sul sito web della docente: https://people.unipi.it/simona_beccone/didattica-corsi-di-letteratura-inglese/

Nota 2: I testi primari, fatta eccezione per The Alchemist di Ben Jonson, si trovano nella Oxford Anthology of English Literature, F. Kermode, J. Hollander (eds.), Oxford U.P., London & New York, 1973, Volume I. Si raccomanda la lettura attenta delle introduzioni ai singoli autori dei testi primari in programma, contenute nella Oxford Anthology.

Nota 3: Per “lettura analitica” si intende un tipo di lettura volta all’acquisizione di una serie di conoscenze di base sull’opera presa in esame (nel caso del testo poetico: livello metrico-prosodico, figure retoriche, principali isotopie, genere ecc.). Durante il colloquio, sarà verificata anche la capacità del candidato di collocare diacronicamente e sincronicamente il singolo testo nella Storia letteraria rispetto alla produzione dell’autore e al contesto storico-letterario a cui esso appartiene. 

 

 

 

Bibliography

Compulsory reading

1. Primary texts 

  1. Anonymous, Sir Gawain and the Green Knight;
  2. Chaucer, The Canterbury Tales: “The Canon’s Yeoman’s Prologue and Tale”: 784-829;
  3. Spenser, The Faerie Queene, Book I, Canto iStanzas 1-10;
  4. Shakespeare, The Tempest, “The Phoenix and the Turtle”;
  5. Donne: “Love’s Alchemy”, “A Nocturnal upon Saint Lucy’s Day, Being the Shortest Day”;
  6. Herbert: “Prayer (I)”;
  7. Milton, Paradise Lost, Book 5, ll. 469-90.

 2. Critical works/manuals

  1. Beccone, S., "Fondamenti di analisi del testo poetico" (https://people.unipi.it/simona_beccone/didattica-corsi-di-letteratura-inglese/);
  2. Faivre, A., Access to Western Esotericism, SUNY Press, Albany, 1994: "Part One. Methodology and Reflections", Sections I ("Methodology") and II ("Some Key Concepts"), pp. 3-35.
  3. Jung, C.G., Psychology and Alchemy, Routledge, London, 1953 (1944): Part III, Chapter1 (“Basic Concepts of Alchemy”) and Chapter 2 (“The Psychic Nature of the Alchemical Work”);
  4. Lembert, A., The Heritage of Hermes. Alchemy in Contemporary English Literature, Galda & Wilch, Glienicke (Berlin) 2004, pp. 1-96;
  5. Yates, F.A., The Occult Philosophy in the Elizabethan Age, Routledge & Kegan Paul, London 1979, Chapters 6, 8, 9, 15, 16, 17.

3. History of English literature (from the beginnings to the XVIIth century)

3.1. Manuals:

  • Sanders, A., The Short Oxford History of English Literature, Oxford, Clarendon Press, 1996;
  • Oxford Anthology of English Literature, F. Kermode, J. Hollander (eds.), Oxford U.P., London & New York, 1973, Vol. I.
  • Norman Jeffares, A. (ed.), Macmillan History of Literature: English Gothic Literature (ed. Derek Brewer), Sixteenth-century English Literature (ed. Murray Roston) and Seventeenth-century English Literature (ed. Bruce King).

3.2. Primary texts (History):

  1. T. Wyatt, “Whoso list to hunt”;
  2. W. Shakespeare, Sonnets 12, 15, 30 and 130;
  3. J. Donne, “Batter my heart…”, “The Sun Rising”;
  4. G. Herbert:  “Easter-Wings”, “Hope”, “The Altar”;
  5. B. Jonson, The Alchemist;
  6. J. Milton, Paradise Lost, Book I, ll. 1-26 and 242-270
Indicazioni per non frequentanti

Programma per i non frequentanti

In aggiunta ai testi indicati ai punti 1, 2 e 3, gli studenti non frequentanti dovranno presentare le seguenti letture obbligatorie:

  1. Segre, C., Avviamento all'analisi del testo letterario, Einaudi, Torino 2005 (1985): il volume deve essere studiato per intero;
  2. Linden, Stanton J., Darke Hierogliphicks. Alchemy in English Literature from Chaucer to the Restoration, Kentucky University Press, Lexington (KY) 1996, Chapters I-VIII, pp. 1-259;
  3. C. Marlowe, Doctor Faustus.
Non-attending students info

Additional required reading for non-attending students

  1. Segre, C., Avviamento all'analisi del testo letterario, Einaudi, Torino 2005 (1985): il volume deve essere studiato per intero;
  2. Linden, Stanton J., Darke Hierogliphicks. Alchemy in English Literature from Chaucer to the Restoration, Kentucky University Press, Lexington (KY) 1996, Chapters I-VIII, pp. 1-259;
  3. C. Marlowe, Doctor Faustus.
Modalità d'esame

La verifica delle attività svolte a lezione avrà luogo nelle prefissate sessioni d'esame, nella forma di un colloquio orale unico.

  1. La prima parte dell’esame consisterà nella lettura, nella traduzione e nel commento dei testi primari del corso monografico (Sezione 1 della Bibliografia).
  2. La seconda parte dell’esame verificherà le competenze teoriche del candidato. Più precisamente, sarà appurata la conoscenza dei contenuti del corso monografico e dei testi critici e metodologici in programma d'esame (Sezione 2 della Bibliografia).
  3. La terza parte dell’esame consisterà nella verifica delle conoscenze di base della Storia della letteratura inglese, dalle origini al XVII secolo compreso (autori, opere, principali movimenti letterari, generi ecc.) e nella discussione analitica dei testi primari indicati nella sezione 3.2. della Bibliografia.

 

Assessment methods

Oral exam (Modules A + B)

 

Note
  1. I testi primari in programma, da stampare e portare in classe, saranno messi a disposizione per il download durante le lezioni, sul mio sito docente:  https://people.unipi.it/simona_beccone/didattica-corsi-di-letteratura-inglese/
  2. Eventuali letture aggiuntive saranno segnalate durante il corso.
  3. Prima lezione: martedì 19 febbraio, ore 12-13 e 30 Aula B2. Tutti gli studenti sono invitati partecipare a questo primo incontro.
  4. Orario: martedì dalle 12 alle 13 e 30 (B2); mercoledì dalle 10 e 15 alle 11 e 45 (B1); venerdì dalle 14 e 15 alle 15 e 45 (R2)
  5. Si ricorda a tutti che la frequenza a queste lezioni non è obbligatoria, ma è comunque caldamente consigliata. Gli studenti che intendono frequentare sono invitati a iscriversi quanto prima alla mailing list del corso, inviando un messaggio a simona.beccone@unipi.it
  6. Ricevimento: salvo variazioni che saranno tempestivamente segnalate, il ricevimento ha luogo tutti i giovedì a partire dalle ore 14 e 30. Inviare sempre un messaggio all'indirizzo simona.beccone@unipi.it per l'iscrizione alla lista.
  7. Per dubbi o domande è possibile contattarmi in ogni momento dell’anno, scrivendo a: simona.beccone@unipi.it.
Notes

Contact information: simona.beccone@unipi.it

Ultimo aggiornamento 14/05/2019 16:09