Scheda programma d'esame
LINGUA E TRADUZIONE: LINGUA ROMENA I
CLAUDIA MARIANA ENE
Anno accademico2018/19
CdSLINGUE E LETTERATURE STRANIERE
Codice010LL
CFU9
PeriodoAnnuale

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
LINGUA E TRADUZIONE: LINGUA ROMENA IL-LIN/17LEZIONI54
EMILIA DAVID unimap
CLAUDIA MARIANA ENE unimap
Obiettivi di apprendimento
Learning outcomes
Conoscenze

Il corso, previsto nel secondo semestre, per un totale di 54 ore (36 ore – docente Claudia Ene; 18 ore – docente Emilia David), comincerà a febbraio 2019. 

L'inizio del lettorato - 6 dicembre 2018

 

1 (docente Claudia Ene, 6 cfu, 36 ore)

Al termine del corso e del lettorato lo studente avrà acquisito:

  • le caratteristiche fondamentali del profilo morfologico della lingua romena, in prospettiva romanza comparativa;
  • un repertorio lessicale necessario per far fronte a semplici bisogni di sopravvivenza (parole ed espressioni riferibili a situazioni comunicative concrete);
  • gli strumenti linguistici di base, utili a interagire in diversi contesti sociali.

2 (docente Emilia David, 3 cfu, 18 ore)

Al termine del percorso di 18 ore, lo studente avrà acquisito le conoscenze che riguardano:

  • la nascita della lingua romena e i fattori della sua evoluzione storica;
  • la specificità morfologica della lingua romena all’interno dell’area romanza;
  • l’uso, la funzione e la traduzione di alcune strutture morfologiche inesistenti o meno frequenti nelle altre lingue romanze.
Knowledge

1 (professor Claudia Ene, 6 credits, 36 hours)

By the end of this course the student will have acquired:

  • the fundamental characteristics of the morphological profile of the Romanian language, in a comparative romance perspective;
  • a lexical repertoire necessary to face simple survival needs (words and expressions referable to practical communicative situations);
  • the basic linguistic tools, useful for interacting in different social contexts.

2 (professor Emilia David, 3 credits, 18 hours)

By the end of the 18-hour course, the student will have acquired the knowledge concerning:

  • the birth of the Romanian language and the factors of its historical evolution;
  • the morphological specificity of the Romanian language within the Romance area;
  • the use, function and translation of some morphological structures that are non-existent or less frequent in other Romance languages.
Modalità di verifica delle conoscenze

1 (docente Claudia Ene, 6 cfu, 36 ore)

  • Regolari esercitazioni in aula
  • Esercizi da svolgere in autonomia
  • Prova in itinere
  • Verifica scritta e orale al termine del corso

 2 (docente Emilia David, 3 cfu, 18 ore)

Non sono previste valutazioni in itinere sui contenuti di questa parte del percorso didattico.

Per quel che riguarda la valutazione finale del percorso di 18 ore, sarà proposto agli studenti un testo selezionato dal docente, in cui riconoscere ed analizzare dal punto di vista morfologico gli aspetti presentati durante le lezioni. Sarà sottoposta agli studenti una ulteriore domanda, di ordine più generale e di stampo teorico.  

Durante le lezioni gli studenti avranno la possibilità di rispondere a quesiti puntuali su diversi argomenti e di esprimere i propri punti di vista sui temi che faranno l’oggetto di questa parte del corso.

Assessment criteria of knowledge

1 (professor Claudia Ene, 6 credits, 36 hours)

  • Regular classroom exercises
  • Exercises to be carried out autonomously
  • In itinere tests
  • Written and oral examination at the end of the course

2 (professor Emilia David, 3 credits, 18 hours)

There are no ongoing evaluations on the contents of this part of the training path. As for the final evaluation of the 18-hour course, students will be offered a text selected by the professor, in which to recognize and analyze the aspects presented during the lessons from a morphological point of view. The professor will eventually ask the studenta question, of a more general and theoretical nature. During the lessons the students will have the opportunity to answer questions on different topics and to express their points of view on themes that will be the object of this part of the course.

 

Capacità

1 (docente Claudia Ene, 6 cfu, 36 ore)

Al termine del corso e del lettorato lo studente sarà in grado di:

  • comprendere e descrivere le caratteristiche fondamentali del profilo morfologico della lingua romena, in prospettiva romanza comparativa;
  • compiere elementari operazioni di analisi e trasformazione di strutture linguistiche sul piano lessicale e morfosintattico;
  • comprendere e utilizzare un repertorio lessicale di base;
  • comprendere e costruire frasi basilari per soddisfare bisogni immediati.

 2 (docente Emilia David, 3 cfu, 18 ore)

Al termine del percorso di 18 ore, che è parte integrante del corso di Lingua e Traduzione – Lingua Romena I, lo studente sarà in grado di:

  • comprendere e descrivere la nascita della lingua romena e i fattori della sua evoluzione storica;
  • comprendere e descrivere la specificità morfologica della lingua romena all’interno dell’area romanza;
  • comprendere, tradurre e utilizzare alcune strutture morfologiche inesistenti o meno frequenti nelle altre lingue romanze.
Skills

1 (professor Claudia Ene, 6 credits, 36 hours)

By the end of the course and the student will be able to:

  • understand and describe the fundamental characteristics of the morphological profile of the Romanian language, in a comparative romance perspective
  • perform elementary operations of analysis and transformation of linguistic structures at a lexical and morphosyntactic level;
  • understand and use a basic lexical repertoire;
  • understand and construct basic phrases to satisfy immediate needs.

2 (professor Emilia David, 3 credits, 18 hours)

At the end of the 18-hour course, which is an integral part of the Language and Translation course - Romanian Language I, the student will be able to:

  • understand and describe the birth of the Romanian language and the factors of its historical evolution;
  • understand and describe the morphological specificity of the Romanian language within the Romance area;
  • understand, translate and use some morphological structures that are non-existent or less frequent in other Romance languages.
Modalità di verifica delle capacità

1 (docente Claudia Ene, 6 cfu, 36 ore)

  • Regolari esercitazioni in aula
  • Esercizi da svolgere in autonomia
  • Prova in itinere
  • Verifica scritta e orale al termine del corso

 2 (docente Emilia David, 3 cfu, 18 ore)

In sede di esame saranno valutate in particolare

  • la capacità di esporre con sicurezza gli argomenti teorici;
  • la precisione nell'analisi grammaticale degli aspetti presentati durante il corso.
Assessment criteria of skills

1 (professor Claudia Ene, 6 credits, 36 hours)

  • Regular classroom exercises
  • Exercises to be carried out autonomously
  • In itinere tests
  • Written and oral examination at the end of the course

2 (professor Emilia David, 3 credits, 18 hours)

In the examination I will evaluate in particular

  • the ability to properly expose the theoretical topics;
  • the accuracy in the grammatical analysis of the aspects introduced during the course.
Comportamenti

1 (docente Claudia Ene, 6 cfu, 36 ore)

Al termine del corso e del lettorato lo studente potrà acquisire e sviluppare

  • una capacità metalinguistica di base;
  • un metodo nell'apprendimento contrastivo delle lingue; 
  • le principali abilità linguistiche corrispondenti al livello A2 del Quadro Europeo di Riferimento.

 2 (docente Emilia David, 3 cfu, 18 ore)

Saranno acquisite opportune accuratezza e precisione nell’uso della lingua romena, nell’ambito della morfologia, grazie a opportuni confronti con fenomeni linguistici meno presenti o assenti in italiano e in rapporto ad altre lingue neolatine, aspetti considerati – dunque – in modo contrastivo e in prospettiva storica.

Behaviors

1 (professor Claudia Ene, 6 credits, 36 hours)

At the end of the course the student can acquire and develop

  • a basic metalinguistic ability;
  • a method in contrastive language learning;
  • the main linguistic skills corresponding to the A2 level of the CEFR

2 (professor Emilia David, 3 credits, 18 hours)

Morphological accuracy and precision will be acquired in the use of the Romanian language, thanks to appropriate comparisons with linguistic phenomena which are less present or absent in Italian and in relation to other neo-Latin languages, aspects considered - therefore - in a contrastive and historical perspective.

Modalità di verifica dei comportamenti

1 (docente Claudia Ene, 6 cfu, 36 ore)

  • Regolari esercitazioni in aula
  • Esercizi da svolgere in autonomia
  • Prova in itinere
  • Verifica scritta e orale al termine del corso
Assessment criteria of behaviors

1 (professor Claudia Ene, 6 credits, 36 hours)

  • Regular classroom exercises
  • Exercises to be carried out autonomously
  • In  itinere tests
  • Written and oral examination at the end of the course
Prerequisiti (conoscenze iniziali)

1 (docente Claudia Ene, 6 cfu, 36 ore)

Non sono richieste particolari propedeuticità per poter frequentare il corso.

2 (docente Emilia David, 3 cfu, 18 ore)

Non sono necessari particolari prerequisiti per poter usufruire di questa parte del corso, oltre ad avere frequentato la prima parte del corso e il lettorato di Lingua Romena.

Prerequisites

1 (professor Claudia Ene, 6 credits, 36 hours)

No special prerequisites.

2 (professor Emilia David, 3 credits, 18 hours)

No particular prerequisites are necessary to attend this part of the course, besides having attended the first part of the course and theRomanian Language lettorato.

Indicazioni metodologiche

1 (docente Claudia Ene, 6 cfu, 36 ore)

Il corso prevede lezioni frontali ed esercitazioni nell’ambito del lettorato.

Durante le lezioni frontali

  • si presenteranno i relativi contenuti linguistici e si darà spazio alla riflessione teorica sulla lingua;
  • per una migliore comprensione dei meccanismi di funzionamento delle strutture del romeno, si proporrà un approccio contrastivo nel contesto delle lingue romanze e soprattutto dell’italiano.

Le esercitazioni nell’ambito del lettorato

  • prevedono la partecipazione attiva degli studenti;
  • la spiegazione delle strutture funzionali della lingua sarà accompagnata ed esemplificata da esercizi concepiti al fine di migliorare le competenze linguistiche e comunicative (esercizi di abbinamento, completamento e ricostruzione di un testo, identificazione e correzione di errori, esercizi di comprensione ed espressione scritta e orale, ecc.), utilizzando materiali didattici che integrino anche elementi di storia, civiltà, letteratura e cultura romena.

Le lezioni e le esercitazioni si svolgono con l'ausilio di

  • dispense elaborate ad hoc dalla docente;
  • materiali audio e video;
  • ricevimento degli studenti.

2 (docente Emilia David, 3 cfu, 18 ore)

L’approccio metodologico che sarà proposto abbinerà alla prospettiva contrastiva e comparativa di fenomeni linguistici panromanzi, elementi di grammatica storica e aspetti che riguardano lo studio morfologico della lingua romena.

Le lezioni saranno per lo più frontali, svolte con l’ausilio di materiali didattici su supporto cartaceo, che saranno forniti in parte dalla docente, e utilizzando anche materiali disponibili in versione elettronica (multimediale). Sarà spiegato contestualmente l’uso di dizionari on-line della lingua romena e di altri strumenti linguistici.

Teaching methods

1 (professor Claudia Ene, 6 credits, 36 hours)

The course includes lectures and exercises as well as readings. During the conventional lessons the relative linguistic contents will be introduced and importance will also be paid to the theoretical reflection on the language; for a better understanding of the mechanisms of Romanian structures, a contrastive approach will be proposed in the context of Romance languages and above all Italian.

The exercises carried out during the lettorato provide for the active participation of students; the explanation of the functional structures of the language will be accompanied and exemplified by exercises designed to improve language and communication skills (matching, completion and reconstruction of a text, identification and error correction, comprehension exercises, written and oral expression, etc.), using educational materials that integrate also elements of Romanian history, civilization, literature and culture.

Lessons and exercises are held with the help of

  • handouts prepared ad hoc by the professor;
  • audio and video materials;
  • student receiving.

2 (professor Emilia David, 3 credits, 18 hours)

The methodological approach that will be proposed will match the contrastive and comparative perspective of linguistic panromance phenomena, elements of historical grammar and aspects concerning the morphological study of the Romanian language. The lessons will be mostly conventional and will be carried out with the aid of teaching materials on paper, which will be provided in part by the professor, and also by using materials available in electronic version (multimedia). The use of on-line language dictionaries will be explained too.

Programma (contenuti dell'insegnamento)

1 (docente Claudia Ene, 6 cfu, 36 ore)

Titolo: Il profilo morfologico della lingua romena, in prospettiva romanza comparativa

Le specificità della lingua romena hanno consentito agli studiosi di proporre una suggestiva metafora che, semplificata, rappresenta visivamente la famiglia delle lingue neolatine come una ricca tavola che si regge su quattro piedi, ciascuno dotato di caratteristiche proprie: l’italiano, più conservativo rispetto al comune retaggio latino, lo spagnolo, con forti influssi dall’arabo, il francese, la lingua romanza più germanizzata, e il romeno, l’unica che presenti interessanti influssi riferibili a lingue slave. Lo studio del romeno permetterà dunque di ampliare e integrare le nostre conoscenze, con sorprendenti parallelismi sul piano della morfosintassi – plurali arcaici in -ora (sicil. “focora”) // rom. “-uri”; in siciliano e napoletano (forse per influsso dallo spagnolo), il complemento oggetto della persona introdotto dalla prep. “a”: ad es. “Chiamme a’ Vicienze” // rom. “pe”; con reduplicazione: “Chiammelo a’ Vicienze” [#Chiamalo a Vincenzo, inaccettabile in ital. standard] – ma anche al livello più squisitamente lessicale – ad es. ital. ant. “esca” (Petrarca), con accezione identica a rom. “iască”.

Il corso, in sinergia con le esercitazioni di lettorato, propone:

  • il corso - una descrizione delle caratteristiche fondamentali del profilo morfologico della lingua romena, nel contesto delle lingue romanze e soprattutto dell’italiano;
  • il lettorato - un percorso di apprendimento relativo all’uso strumentale della lingua, che mira a raggiungere il livello di competenza linguistica A2 del Quadro Europeo di Riferimento.

2 (docente Emilia David, 3 cfu, 18 ore)

Titolo: Alcuni aspetti della specificità linguistica della lingua romena all’interno dell’area romanza

Questa partedel corso, assegnata alla Dott.ssaDavid,fornirà una presentazione contrastivadi alcuni aspetti linguistici, facendo ricorso anche alla grammatica storica, al fine di evidenziare – attraverso un’osservazione comparativa anzitutto tra il romeno e l’italiano – la specificità di determinate componenti fonetiche, morfologiche e lessicali della lingua romena all’interno dell’area romanza, neolatina. Saranno, dunque, analizzate con gli studenti alcune particolarità fonetiche e delle strutture morfologiche inesistenti o meno frequenti nelle altre lingue romanze, l’uso, la funzione e la loro traduzione.

Nell’ambito del vocabolario saranno messe in luce da una parte, la conservazione di parole latine in varie lingue romanze tra cui in romeno, dall’altra la conservazione di vocaboli latini soltanto nella lingua romena, situazione atta a configurare la spiccata individualità di questo idioma nel contesto della Romània orientale e occidentale. Sarà, dunque, necessario indicare in quale comparto del lessico – principale o altri – sono identificabili i termini provenienti dal latino e quali campi semantici sono espressi da tale terminologia, tenendo presente anche la frequenza delle parole latine ereditate in romeno.

Si presenterà contestualmente un breve quadro che riguarderà la nascita della lingua romena e i fattori della sua evoluzione storica.

Syllabus

1 (professor Claudia Ene, 6 credits, 36 hours)

Title: The morphological profile of the Romanian language, in a comparative romance perspective

The specificities of the Romanian language have allowed scholars to propose a suggestive metaphor that, simplified, represents visually the family of Romance languages as a rich table that stands on four feet, each with its own characteristics: Italian, more conservative compared to the common Latin heritage, Spanish, with strong influences from Arabic, French, the most Germanized Romance language, and Romanian, the only one with interesting influences related to Slavic languages. The study of Romanian will therefore allow to expand and integrate our knowledge, with surprising parallelisms with archaic morphosyntaxes in -ora (sicil. "focora") // rom. "-uri"; in Sicilian and Neapolitan (perhaps due to the influence from Spanish), the object complement of the person introduced by the prep. "A": e.g. "Call to 'Vicienze" // rom. "Pe"; with reduplication: "Chiammelo a 'Vicienze" [#Chiamalo a Vincenzo, unacceptable in Ital. standard] - but also at the most exquisitely lexical level - e.g. Ital. ant. "Esca" (Petrarch), with an identical meaning to Rome. "IASCĂ".

The course, in synergy with the exercises, proposes:

  • the course - a description of the basic characteristics of the morphological profile of the Romanian language, in the context of languages (Romance and above all Italian);
  • the professor - a learning path concerning the instrumental use of the language, which aims to reach the A2 level of competenceof the CEFR.

2 (professor Emilia David, 3 credits, 18 hours)

Title: Some aspects of the morphological specificity of the Romanian language within the Romance area

This second part of the course will provide a contrastive presentation of some linguistic aspects, also using historical grammar, in order to highlight - through a comparative observation, first of all between the Romanian and Italian - the morphological specificity of the Romanian language within the Romance neo-Latin area. Hence, some non-existent or less frequent morphological structures will be analyzed with the students in other Romance languages, together with their use, function and translation. At the same time a short framework will be presented which will concern the birthof the Romanian language and the factors of its historical evolution.

Bibliografia e materiale didattico

1 (docente Claudia Ene, 6 cfu, 36 ore)

Bibliografia corso

  • Negriţescu, Valentina, Davide Arrigoni, Grammatica romena. Morfologia, sintassi ed esercizi, Hoepli, Milano, 2009 (capitoli che saranno indicati dalla docente).
  • Jinga, Laurenţia, Grammatica romena per italiani, Edizioni dell’Orso, Alessandria, 2004 (capitoli che saranno indicati dalla docente).
  • Negrițescu, Valentina, Nicoleta Neșu, Grammatica d’uso della lingua romena. Teoria ed esercizi - Livelli A1-B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue, Hoepli, Milano, 2014.

Bibliografia lettorato

  • Bunget, Ileana, Comunicare in romeno. Corso di lingua romena per italiani, Hoepli, Milano, 2010 (capitoli che saranno indicati dalla docente).

Bibliografia di approfondimento

  • Academia Română – Institutul de Lingvistică “Iorgu Iordan - Al. Rosetti”, Gramatica limbii române, 2 voll., Editura Academiei Române, București, 2008.

 2 (docente Emilia David, 3 cfu, 18 ore)

  • Beltrami, Pietro G.,La filologia romanza, Il Mulino, Bologna, 2017 (capitoli che saranno indicati dalla docente). 
  • A. Cornagliotti, M. Piccat, L. Ramello, Lineamenti di linguistica romanza, vol. I Fonetica, Ed. dell’Orso, Alessandria, 2001 (parti scelte riguardanti il consonantismo).
  • Sala, Marius, Dal latino al romeno. Introduzione ad una storia della lingua romena, trad. e note di R. Merlo, Edizioni dell'Orso, Alessandria, 2004 (capitoli che saranno indicati dalla docente).
  • Mazzoni, Bruno, “Un percorso di storia della lingua romena”, in F. Sabatini, A. Golini (eds.), L’Europa dei popoli, vol. IV, Editalia – Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Roma, 1997, pp. 461‐467.

 Dizionari consigliati

  • Academia Română – Institutul de Lingvistică “Iorgu Iordan - Al. Rosetti”, Dicţionarul explicativ al limbii române, Bucureşti, Editura Univers Enciclopedic, 2009 (ristampe 2012 e 2016). Versione on-line: https://dexonline.ro/
  • Dicţionarul explicativ ilustrat al limbii române, coordinato da Eugenia Dima, Chişinău, Editura Arc & Gunivas, 2007.
  • Dicţionar italian-român. Dizionario italiano-romeno, Ediţia a III-a, coordinato da Alexandru Balaci, Bucureşti, Editura Gramar, 2008.
  • Dicţionar român-italian. Dizionario romeno-italiano, Ediţia a III-a, coordinato da Doina Derer e Roxana Utale, Bucureşti, Editura Gramar, 2008.
Bibliography

1 (professor Claudia Ene, 6 credits, 36 hours)

Course bibliography

  • Negriţescu, Valentina, Davide Arrigoni, Grammatica romena. Morfologia, sintassi ed esercizi, Hoepli, Milano, 2009 (chapters that will be indicated by the professor).
  • Jinga, Laurenţia, Grammatica romena per italiani, Edizioni dell’Orso, Alessandria, 2004 (chapters that will be indicated by the professor).
  • Negrițescu, Valentina, Nicoleta Neșu, Grammatica d’uso della lingua romena. Teoria ed esercizi - Livelli A1-B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue, Hoepli, Milano, 2014.

Lettorato bibliography

  • Bunget, Ileana, Comunicare in romeno. Corso di lingua romena per italiani, Hoepli, Milano, 2010 (chapters that will be indicated by the professor).

In-depth bibliography

  • Academia Română – Institutul de Lingvistică “Iorgu Iordan - Al. Rosetti”, Gramatica limbii române, 2 voll., Editura Academiei Române, București, 2008.

2 (professor Emilia David, 3 credits, 18 hours)

  • Beltrami, Pietro G.,La filologia romanza, Il Mulino, Bologna, 2017 (chapters that will be indicated by the professor).
  • A. Cornagliotti, M. Piccat, L. Ramello, Lineamenti di linguistica romanza, vol. I Fonetica, Ed. dell’Orso, Alessandria, 2001 (chapters thatwill be indicated by the professor).
  • Sala, Marius, Dal latino al romeno. Introduzione ad una storia della lingua romena, trad. and notes by R. Merlo, Edizioni dell'Orso, Alessandria, 2004 (chapters that will be indicated by the professor).
  • Mazzoni, Bruno, “Un percorso di storia della lingua romena”, in F. Sabatini, A. Golini (eds.), L’Europa dei popoli, vol. IV, Editalia – Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Roma, 1997, pp. 461‐467.

Recommended dictionaries

  • Academia Română – Institutul de Lingvistică “Iorgu Iordan - Al. Rosetti”, Dicţionarul explicativ al limbii române, Bucureşti, Editura Univers Enciclopedic, 2009 (reprints 2012 and 2016). On-line version: https://dexonline.ro/
  • Dicţionarul explicativ ilustrat al limbii române, coordinated by Eugenia Dima, Chişinău, Editura Arc & Gunivas, 2007.
  • Dicţionar italian-român. Dizionario italiano-romeno, Ediţia a III-a, coordinated by Alexandru Balaci, Bucureşti, Editura Gramar, 2008.
  • Dicţionar român-italian. Dizionario romeno-italiano, Ediţia a III-a, coordinated by Doina Derer e Roxana Utale, Bucureşti, Editura Gramar, 2008.
Indicazioni per non frequentanti

1 (docente Claudia Ene, 6 cfu, 36 ore)

Il programma di esame è valido sia per gli studenti frequentanti che per i non frequentanti.

2 (docente Emilia David, 3 cfu, 18 ore)

La programmazione tematica del corso includerà gli stessi argomenti. Non sussistono variazioni per studenti non frequentanti in merito alla bibliografia e alla modalità di esame.

Non-attending students info

1 (professor Claudia Ene, 6 credits, 36 hours)

The exam programme is valid both for attending and non-attending students.

2 (professor Emilia David, 3 credits, 18 hours)

The thematic programming of the course will include the same topics. There are no variations for non-attending students about the bibliography and the method of examination.

Modalità d'esame

L’esame – svolto nella classica forma dell’elaborato scritto con successiva discussione orale della prova (nello stesso giorno) – verifica le conoscenze e le principali abilità linguistiche corrispondenti al livello A2 del Quadro Europeo di Riferimento.

La prova orale consiste in:

  • domande puntuali sull’elaborato scritto, concernenti i contenuti presentati durante il corso nella sua struttura completa
  • domande volte a verificare la precisione dell’analisi, sia di argomenti più prettamente teorici, sia dei brani di testo che sono stati sottoposti agli studenti durante il corso e direttamente in sede di esame;
  • una domanda in lingua, volta a verificare le principali abilità linguistiche corrispondenti al livello A2 del Quadro Europeo di Riferimento. 

1 (docente Claudia Ene, 6 cfu, 36 ore)

Alla fine del modulo è prevista una prova in itinere facoltativa; chi non sosterrà la prova dovrà affrontare in sede di esame un colloquio relativamente più lungo.

2 (docente Emilia David, 3 cfu, 18 ore)

Per quel che riguarda la valutazione del presente percorso, si vedano le indicazioni fornite alla rubrica Modalità di verifica delle conoscenze.

Assessment methods

The exam - carried out in the conventional form of the written paper with subsequent oral discussion (on the same day) - assesses the knowledge and the main linguistic skills corresponding to the A2 level of the CEFR.

The oral exam consists of:

  • specific questions concerning the written work, the contents presented during the course in its complete structure
  • questions aimed at verifying the accuracy of the analysis, both of more purely theoretical subjects, and of the pieces of text that have been submitted to students during the course and directly during the exam;
  • a question in Romanian, aimed at verifying the main linguistic abilities corresponding to level A2 of the CEFR.

1 (professor Claudia Ene, 6 credits, 36 hours)

At the end of the module an optional in itinere test is scheduled; those students who do not support the test will have to face an oral exam during a relatively longer examination.

2 (professor Emilia David, 3 credits, 18 hours)

As regards the evaluation of the present course, see the indications provided in the section Knowledge assessment.

Note

Il corso, previsto nel secondo semestre, per un totale di 54 ore (36 ore – docente Claudia Ene; 18 ore – docente Emilia David), comincerà a febbraio 2019.

Al corso è affiancato il Lettorato di romeno 1 (esercitazioni linguistiche) - docente Claudia Ene.

Gli studenti di Lingua A, B e C (9 cfu) frequenteranno sia il lettorato sia il corso.

L'inizio del lettorato - 6 dicembre 2018

Notes

The course includes a total of 54 hours: 36 hours - professor Claudia Ene; 18 hours - professor Emilia David.

The course is accompanied by Romanian Lettorato (linguistic exercises) - professor Claudia Ene.

The discipline will take place on both semesters. Language A, B and C students (9 cfu) will attend both the lettorato and the course.

Ultimo aggiornamento 05/01/2019 00:43