Scheda programma d'esame
WORKSHOP A
MARCELLO DI FILIPPO
Anno accademico2018/19
CdSSTUDI INTERNAZIONALI
Codice1245Z
CFU3
PeriodoAnnuale

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
WORKSHOP ANNSEMINARI0
MARCELLO DI FILIPPO unimap
Programma non disponibile nella lingua selezionata
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze

L’Abc del Workshop/Seminario Professionalizzante

 

Cosa sono i workshop/seminari professionalizzanti?

  • Sono un elemento di arricchimento dell’offerta didattica, che consiste in incontri con esperti qualificati, aventi ad oggetto argomenti considerati utili per il completamento del bagaglio di competenze offerte dalla LM-52.
  • Sono un’opportunità importante per misurarsi con il mondo del lavoro e fare un’esperienza che aiuta ad orientarsi nel percorso post-laurea.
  • Possono avere la durata di sette o quattordici ore, e riconoscono uno o due crediti formativi. Ma non basta firmare un registro presenze! I seminari prevedono infatti un coinvolgimento attivo degli studenti, che può prendere la forma di esercitazioni, simulazioni, elaborazione di progetti, esperienze sul campo, visite guidate.

 

È obbligatorio fare uno o più seminari professionalizzanti?

  • No, sono totalmente opzionali. Possono integrare i crediti liberi, oppure rimanere nel CV dello studente (in quanto crediti sovrannumerari) in qualità di competenze certificate da una Università di riconosciuto prestigio a livello italiano ed europeo.
  • Ove uno studente non voglia svolgere il tirocinio curriculare (cosa che i vostri docenti non consigliano), può accumulare sei crediti con i seminari professionalizzanti e chiederne il riconoscimento come tirocinio al Presidente del Corso di laurea.

 

Cosa non sono i seminari professionalizzanti

  • Non vanno confusi con i seminari culturali, o le tante altre iniziative di taglio accademico (variamente denominate) che il Dipartimento offre ogni anno. I seminari culturali puntano ad arricchire il bagaglio di conoscenze dei nostri studenti e a stimolare la loro partecipazione a dibattiti con rinomati esperti italiani o stranieri, ma non riconoscono crediti e non prevedono forme di verifica delle competenze acquisite.
  • Non vanno confusi con i workshop professionalizzanti della L-36. È innegabile che i seminari professionalizzanti della LM-52 sono ispirati a quel modello, ma vi è un’importante differenza: qui non sono concepiti come alternativa “secca” al tirocinio, ma piuttosto come un arricchimento rispetto al tirocinio, che nella LM-52 totalizza sei crediti (estendibili a 12) e rappresenta un’occasione importante per impratichirsi con le dinamiche del mondo del lavoro.

 

Come saperne di più?

  • Un elenco di seminari professionalizzanti è approvato di anno in anno in sede di programmazione didattica. Finora, sono stati svolti seminari con rappresentanti di Amnesty International, RAI, ong locali, funzionari di organizzazioni internazionali, esperti attivi nel campo della strategic litigation e nel policy advising ecc.
  • Per ulteriori informazioni sui singoli seminari, contattare il prof. Marcello Di Filippo (responsabile per la verbalizzazione: marcello.difilippo@unipi.it).

 

Quali pratiche vanno espletate?

Periodicamente, sul portale “Elearning” saranno resi disponibili materiali (selezionare le attività ‘Workshop A’ e ‘Workshop B’ della LM-52). Per questo aspetto e altri dettagli, contattare il prof. Di Filippo.

Ultimo aggiornamento 02/11/2018 17:57