Scheda programma d'esame
ANTROPOLOGIA CULTURALE E DELL'EDUCAZIONE
FABIO DEI
Anno accademico2018/19
CdSSCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA
Codice530MM
CFU8
PeriodoPrimo semestre

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
ANTROPOLOGIA CULTURALE E DELL'EDUCAZIONEM-DEA/01LEZIONI56
FABIO DEI unimap
CATERINA DI PASQUALE unimap
Obiettivi di apprendimento
Learning outcomes
Conoscenze

Il corso si suddivide in due moduli, ciascuno di 28 ore, dedicati rispettivamente all'antropologia culturale generale e all'antropologia dell'educazione. Il primo modulo sarà tenuto dal prof. Fabio Dei, il secondo dalla prof. Caterina di Pasquale.

Il corso mira a fornire nozioni generali sulle discipline demoetnoantropologiche: la loro storia, le metodologie di ricerca e le impostazioni teoriche che le caratterizzano, i loro rapporti con altre scienze dell’educazione.   Il fulcro del corso sono i modi in cui lo studio della diversità culturale ha contribuito alle conoscenze umanistiche e sociali dalla fine dell'Ottocento ad oggi. In particolare, e soprattutto nel secondo modulo, saranno affrontati gli approcci specificamente antropologici ai temi dell’educazione e dell’apprendimento e  le analisi etnografiche delle attività scolastiche.

Knowledge

The course includes two different modules. The first (prof. Fabio Dei) is dedicated to a general approach to the discipline of Cultural and Social Anthropology; the second (prof. Caterina Di Pasquale) concerns the Anthropology of Education

The course aims to provide a basic knowledge of socio-anthropological sciences: their history, research methodologies and main theoretical approaches, their relationships with other educational sciences. More specifically, the focus of the course is the notion of cultural diversity, and the ways in which the study of diversity has contributed to humanistic and social knowledge from the late nineteenth century to today. In the second module, anthropological approaches to the topics of education and learning and the ethnographic analysis of school activities will be addressed.

Modalità di verifica delle conoscenze

La verifica delle conoscenze sarà condotta da un lato attraverso le discussioni in classe, dall'altro attraverso prove scritte e/o un colloquio orale individuale al termine delle lezioni.  

Assessment criteria of knowledge

Class discussions, production of written tests and / or an individual oral interviews at the end of the course.

Capacità

Trattandosi di un corso teorico, le capacità da costruire o consolidare  riguardano la padronanza del lessico concettuale di base della disciplina e  modalità specifiche di argomentazione, rielaborazione critica dei contenuti, sicurezza nello stabilire collegamenti interdisciplinari.

Skills

Knowledge of basic theoretical lexicon of anthropological sciences; specific methods of argumentation, critical reelaboration of contents, ability to establish interdisciplinary links.

Modalità di verifica delle capacità

Lo studente dovrà sostenere una prova scritta e un colloquio orale sui materiali del corso, da condurre subito dopo la conclusione delle lezioni oppure in occasione degli appelli d'esame.

Assessment criteria of skills

Production of written texts, oral interviews.

Comportamenti

L'antropologia culturale mira allo sviluppo di capacità autocritiche e riflessive rispetto alle strutture relazionali e istituzionali della vita  quotidiana, dunque a un consolidamento del senso critico e partecipativo. 

Behaviors

Cultural anthropology aims at developing self-critical and reflexive capacities with respect to the relational and institutional structures of daily life, thus to a consolidation of the critical and participatory sense of students.

Modalità di verifica dei comportamenti

Discussioni e  osservazione delle dinamiche relazionali in classe.

 

Assessment criteria of behaviors

Debates and observation of class relational dynamcs.

Prerequisiti (conoscenze iniziali)

Non sono previsti prerequisiti specifici. Tuttavia può esser utile a una migliore fruizione del corso una conoscenza almeno nelle sue grandi linee della storia culturale e delle grandi tradizioni di pensiero novecentesche.

Prerequisites

No specifical prerequisite is requested.  A general knowledge of the cultural history and of the main intellectual traditions of the XX century may be useful for a better understanding of the course.

Indicazioni metodologiche

Le lezioni di questo corso saranno prevalentemente frontali, con l'ausilio di presentazioni in powerpoint (le quali saranno messe a disposizione degli studenti, unitamente ad altri  materiali didattici - vedi contenuti del programma). L'interazione con il docente, oltre che attraverso  i ricevimenti settimanali, è possibile tramite e-mail o la pagina web del corso. 

 

Teaching methods

The lessons will be mainly frontal, with the help of powerpoint presentations (which will be made available to students, together with other educational materials - see contents of the program). Interaction with the teachers is possible personally, as well as via e-mail or the course web page.

Programma (contenuti dell'insegnamento)

Il corso si articola in due moduli. Il primo (antropologia culturale generale) offre una panoramica dell'antropologia culturale  attraverso una storia dei metodi di ricerca e degli approcci teorici che essa ha utilizzato dalla fine dell'Ottocento ad oggi. In particolare, saranno approfondite le seguenti tematiche: concetti di razza, cultura, etnia; razzismo biologico e differenzialista, multi- e interculturalismo; globalizzazione; cultura popolare e teorie del consumo di massa; memoria collettiva e tradizione culturale; corpo, salute, malattia; dono e antropologia economica; forme della parentela, della famiglia e del genere; forme della violenza di massa.  Nel secondo modulo, l'attenzione si sposta sui più specifici rapporti tra antropologia e scienze dell’educazione. Saranno analizzati i contributi dell’antropologia allo studio dell’infanzia e dei processi di socializzazione e inculturazione; le analisi etnografiche dello schooling e dei codici culturali impliciti che operano negli spazi e nelle istituzioni educative; la tematica della literacy e i rapporti tra oralità e scrittura; i problemi dell’educazione multi- e interculturale.     

Syllabus

The course is divided into two modules. The first (general cultural anthropology, held by prof. Fabio Dei) offers an overview of cultural anthropology through a history of research methods and theoretical approaches that it has used since the late nineteenth century. In particular, the following themes will be explored: concepts of race, culture, ethnicity; biological and differentialist racism, multi- and interculturalism; globalization; popular culture and theories of mass consumption; collective memory and cultural traditions; body, health, illness; the "gift" and the tradition of economic anthropology; forms of kinship, family and gender; forms of mass violence. In the second module (held by prof. Caterina Di Pasquale), the focus shifts to the more specific relationships between anthropology and the educational sciences. Among the themes discussed: the contributions of anthropology to the study of childhood and the processes of socialization and inculturation; ethnographic researches on schooling and the implicit cultural codes that operate in educational spaces and institutions; the topic of literacy and the relationships between orality and writing; the problems of multi- and intercultural education.

Bibliografia e materiale didattico

Per gli studenti frequentanti, il programma d’esame è costituito dai seguenti tre testi:

1) F . Dei, Antropologia culturale, nuova edizione accresciuta, Bologna, Il Mulino, 2016. 

2) F. Dei (a cura di), Cultura, scuola, educazione: la prospettiva antropologica, Pisa, Pacini, 2018.  

3) Dispensa didattica Antropologia dell’educazione, a cura di Caterina DI Pasquale (la dispensa sarà messa a disposizione in formato digitale dai docenti prima dell’inizio del corso sulla pagina web http://fareantropologia.cfs.unipi.it

 

 

Bibliography

To prepare the examinations, students have to study the following three texts:

1) F . Dei, Antropologia culturale, nuova edizione accresciuta, Bologna, Il Mulino, 2016. 

2) F. Dei (a cura di), Cultura, scuola, educazione: la prospettiva antropologica, Pisa, Pacini, 2018.  

3) C. Di Pasquale, a cura di, Antropologia dell’educazione (this digital anthology will be disposable for download before the beginning of lessons on the class web page http://fareantropologia.cfs.unipi.it)

Indicazioni per non frequentanti

Ai tre testi previsti per i frequentanti, gli studenti non frequentanti dovranno aggiungere  il seguente volume:

 

  1. A. LeVine, R. S. New (a cura di), Antropologia e infanzia. Sviluppo, cura e educazione: studi classici e contemporanei, Milano, Cortina, 2009
Non-attending students info

Non attending students have to study a fourth text, adding to the three indicated for attending studentes:

A. LeVine, R. S. New (a cura di), Antropologia e infanzia. Sviluppo, cura e educazione: studi classici e contemporanei, Milano, Cortina, 2009.

Modalità d'esame

Di norma l’esame consiste in una prova orale, che prende avvio dai temi del manuale, che devono essere conosciuti in modo completo e articolato, e prosegue sugli altri testi del programma. La prova si intende superata se la candidata/o dimostra di aver compreso la struttura concettuale di base dei temi affrontati e riesce ad esporla con una sufficiente padronanza del linguaggio specifico della disciplina. .Sarà possibile concordare con gli studenti frequentanti una prova scritta in occasione del primo appello, con modalità da comunicare nel corso delle lezioni.

Assessment methods

Usually the exam consists of an oral  interview; it starts from the themes of the handbook, which must be known in a complete and articulated way, and continues on the other syllabus texts. The test is considered passed if the candidate or demonstrates to have understood the basic conceptual structure of the issues addressed and manages to expose it with sufficient mastery of the specific language of the discipline.

Ultimo aggiornamento 09/08/2018 10:09