Scheda programma d'esame
LETTERATURA DEI PAESI DI LINGUA INGLESE
BIANCAMARIA RIZZARDI
Anno accademico2018/19
CdSLINGUISTICA E TRADUZIONE
Codice1196L
CFU9
PeriodoSecondo semestre

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
LETTERATURA DEI PAESI DI LINGUA INGLESEL-LIN/10LEZIONI54
BIANCAMARIA RIZZARDI unimap
Obiettivi di apprendimento
Learning outcomes
Conoscenze

Al termine del corso la/lo studente possiede i fondamenti teorici necessari per affrontare i testi postcoloniali di lingua inglese in maniera non impressionistica o superficiale. Conosce inoltre a grandi linee la storia della colonizzazione e decolonizzazione delle principali ex-colonie britanniche, i principali autori e movimenti delle letterature postcoloniali di lingua inglese, sa inserire i testi primari nel loro contesto storico, geografico e politico ed è in grado di offrirne una lettura critica originale

Knowledge

The student who successfully completes the course will have the ability to demonstrate a knowledge of the main issues, themes and currents informing Anglophone literatures and to engage in a critical discussion on: - cultural, social and historical contexts relating to colonized and decolonized countries and postcolonial realities - relevant forms, modes and strategies of literary and cultural representation (connected with both individuals and ethnic groups) - the challenging perspectives of formerly colonized people now living in a postcolonial state and/or a global dimension - theoretical views on postcoloniality.

Modalità di verifica delle conoscenze

La verifica delle conoscenze sarà oggetto della valutazione dell'elaborato che gli studenti, suddivisi in gruppi, dovranno presentare durante il corso

Assessment criteria of knowledge
  • Academic progress will be monitored and verified from the written paper that students groups will present
Capacità

La/lo studente possiede i fondamenti teorici necessari per affrontare i testi postcoloniali di lingua inglese in maniera non impressionistica o superficiale. Conosce inoltre a grandi linee la storia della colonizzazione e decolonizzazione delle principali ex-colonie britanniche, i principali autori e movimenti delle letterature postcoloniali di lingua inglese, sa inserire i testi primari nel loro contesto storico, geografico e politico ed è in grado di offrirne una lettura critica originale

Skills

The student has the theoretical foundations necessary to deal with English Postcolonial texts  in a non-impressionistic or superficial manner. He can also broadly describes the history of colonization and decolonization of the main British ex-colonies, the main authors and movements of the English-language postcolonial literatures, knows how to insert primary texts in their historical, geographical and political context and is able to offer an original critical reading

Modalità di verifica delle capacità

Ogni gruppo di studenti dovrà preparare e presentare una relazione scritta che riporti i risultati.

Assessment criteria of skills
  • Students will have to prepare and present a written report that documents the results of the project activity
Comportamenti

Lo studente potrà acquisire e/o sviluppare sensibilità alle problematiche inerenti al corso

Behaviors
  • Students will acquire and/or develop an awareness of environmental issues
Modalità di verifica dei comportamenti

Durante le lezioni saranno valutati il grado di accuratezza e precisione delle attività svolte

Assessment criteria of behaviors
  • During the lab sessions, the accuracy and precision of the activities carried out will be evaluated
Prerequisiti (conoscenze iniziali)

La conoscenza dei principali autori e movimenti della letteratura inglese e/o postcoloniale costituisce un importante prerequisito per seguire il corso con profitto. Coloro che ritenessero di dover colmare delle lacune in tali ambiti sono invitati a segnalarlo tempestivamente alla docente che individuerà un percorso didattico ad hoc.

Prerequisites

A general knowledge of the main authors and movements of English and / or postcolonial literature is an important prerequisite for following the course with profit. Those who think they have to fill in gaps in these areas are invited to promptly report it to the teacher who will identify an ad hoc educational path.

Indicazioni metodologiche

Lezioni frontali; dal contesto al testo e viceversa (analisi culturologica); lettura e commento di passi significativi dei testi primari (analisi semantico-strutturale),

Si ricorda che questo è un esame di letteratura, non di lingua inglese. Per valutare al meglio le competenze acquisite dagli studenti italiani e il loro spirito critico, la prima parte dell'esame e la discussione di almeno un'opera nella seconda parte si svolgeranno in lingua italiana.

A tutti gli studenti saranno comunque rivolte anche domande in lingua inglese su uno o più degli argomenti trattati a lezione durante la seconda parte del colloquio.

Teaching methods

Delivery: face to face

Learning activities:

  • attending lectures
  • participation in seminar
  • preparation of oral/written report
  • participation in discussions
  • individual study

Attendance: Advised

Teaching methods:

  • Lectures
  • Seminar
  • Task-based learning/problem-based learning/inquiry-based learning
Programma (contenuti dell'insegnamento)

Titolo del corso: An Introduction to Postcolonial Literature

 Argomento del corso: Il corso  mira a approfondire la conoscenza delle letterature di lingua inglese e del dibattito teorico a esse relativo, e mettere a confronto alcuni classici del periodo pre-coloniale, coloniale e postcoloniale.

Syllabus

The course opens with an introduction to postcolonial literatures in English and to the most relevant approaches, critical tools and key concepts from the field of postcolonial studies. It then proceeds to investigate in a properly critical light a number of authors and works linked to different geopolitical areas which are generally referred to as postcolonial societies. By analyzing how twentieth-century and contemporary Anglophone writers adapted, hybridized and creatively transformed the Western canon and Eurocentrism at large, this course gives students the opportunity to observe crucial developments within specific contexts that challenge or dismantle accepted ideas and stereotyped views and which, in so doing, leave room for new meaningful voices.

Bibliografia e materiale didattico

Programma d’esame:

Fondamentale sarà l’utilizzo degli appunti di lezione, che tuttavia non sono sostitutivi dei testi di riferimento, ma integrativi dei testi critici obbligatori, che saranno resi noti e pubblicati in questo sito entro l’inizio delle lezioni.

 

Testi obbligatori

  1. L. Innes,Cambridge Introduction to Postcolonial Literature in English, Cambridge U.P., 2007.

Letture obbligatorie

Gli studenti dovranno leggere 5 romanzi, uno per ognuno dei seguenti gruppi:

Gruppo 1) Sam Selvon, The Lonely Londoners, Hanif Kureishi, The Buddha of Suburbia, Ravinder Randhawa, A Wicked Old Lady, V. S. Naipaul, Half a Life, Jean Rhys, Wide Sargasso Sea

Gruppo 2) R. K. Narayan, The Sweet Vendor, Salman Rushdie, Midnight's Children, Amitav Ghosh, The Shadow Lines, Anita Desai, Clear Light of Day, Vikram Chandra, Red Earth and Pouring Rain

Gruppo 3) André Brink, Imaginings of Sand, J. M. Coetzee, Waiting for The Barbarians, Amos Tutuola, My Life in The Bush of Ghosts, Chinua Achebe,Things Fall Apart, Nadine Gordimer, July's People

Gruppo 4) Elizabeth Jolley, The Well, Peter Carey, Oscar and Lucinda, David Malouf, Remembering Babylon, Richard Flanagan, Gould's Book of Fish, Murray Bail, Eucalyptus

Gruppo 5) Michael Ondaatje, In The Skin of a Lion, Jhumpa Lahiri, The Interpreter of Maladies, Ariel Dorfman, The Nanny and The Iceberg, Junot Diaz, The Brief and Wondrous Life of Oscar Wao, Mohsin Hamid, The Reluctant Fundamentalist.

Letture critiche facoltative:


Gli studenti che non hanno frequentato il corso, dopo aver scelto i cinque romanzi e aver studiato il manuale obbligatorio, sceglieranno dal seguente elenco un saggio su ognuno dei romanzi letti.

su Sam Selvon, The Lonely Londoners: saggio di Kenneth Ramchand in Susheila Nasta, Critical Perspectives on Sam Selvon, London, Lynne Rienner Publishers, 1988.

su Hanif  Kureishi, The Buddha of Suburbia: saggio di Kenneth C. Kaleta suThe Buddha of Suburbia  in K. C. Kaleta, Hanif Kureishi. A Postcolonial Storyteller, Austin, University of Texas Press, 1998.

su V. S. Naipaul, Half a Life: capitolo di Silvia Albertazzi in In questo mondo.Ovvero, quando i luoghi raccontano le storie, Roma, Meltemi, 2006, pp. 53-63.

su Jean Rhys, Wide Sargasso Sea: saggio di Gayatri C. Spivak, “Three Women's Texts and a Critique of Imperialism”, Critical Inquiry, 1985.

su R. K. Narayan, The Vendor of Sweets: capitolo di John Thieme nel suo volume, R.K. Narayan, pp. 126-137.

su Salman Rushdie, Midnight's Children: saggio di Silvia Albertazzi, “Midnight's Children di Salman Rushdie: il romanzo-mondo degli studi culturali, in Moderna, 1-2 2012, pp. 289-303 .

su Amitav Ghosh, The Shadow Lines: capitolo “The Shadow Lines", in Federica Zullo, Il cerchio della storia. Paure e conflitti nell'opera di Amitav Ghosh, Padova, Il Poligrafo, 2009, pp. 19-59.

su Vikram Chandra, Red Earth and Pouring Rain: capitoli di Adalinda Gasparini in S. Albertazzi, Adalinda Gasparini, Il romanzo new global. Storie di intolleranza, fiabe di comunità, Pisa, ETS, 2003, pp. 13-23, 45-55, 135-144.

su André Brink, Imaginings of Sand: saggio di Silvia Albertazzi "La canzone del domani: donna, narrazione e morte in Imaginings of Sand di André Brink" in Elsa Linguanti (a cura di), Personaggio – Donna. Lo sguardo dalla fine, Urbino, QuattroVenti, 2001, pp. 153-174.

su Amos Tutuola, My Life in The Bush of Ghosts, Chinua Achebe, Things Fall Apart, capitoli 2 e 3 su Achebe e Tutuola in Itala Vivan, Interpreti rituali. Il romanzo dell'Africa nera, Dedalo, Bari, 1978.

su Nadine Gordimer, July's People, capitolo di L. Giovannelli “Verso nuove ideologie identitarie” in Nadine Gordimer, Firenze, Le Lettere, 2013; capitolo di M.P. Guarducci in Dopo l'Interregno, pp. 19-24 e 28-38, Aracne, 2008.

su Peter Carey, Oscar and Lucinda, capitolo su Oscar and Lucinda in Anthony J. Hassall, Dancing on Hot Macadam, 1994.

su David Malouf, Remembering Babylon, capitolo di Peter Pierce, “Problematic History, Problems of Form: David Malouf's Remembering Babylon, in Provisional Maps, Critical Essays on David Malouf, ed. by Amanda Nettelbeck, Nedlands, The University of Western Australia Press,1994.

su Murray Bail, Eucalyptus, capitoli di Adalinda Gasparini e Silvia Albertazzi in S. Albertazzi, A. Gasparini, Il romanzo new global. Storie di intolleranza, fiabe di comunità, Pisa, ETS, 2003, pp. 146-151, 168-174.

su Mohsin Hamid, The Reluctant Fundamentalist: saggio di S. Albertazzi, “Under Oriental Eyes: The Aftermath of 9/11 in Recent Postcolonial Fiction”.

su Ariel Dorfman, The Nanny and the Iceberg: capitolo di S. Albertazzi, in S. Albertazzi, A. Gasparini, Il romanzo new global. Storie di intolleranza, fiabe di comunità, Pisa, ETS, 2003, pp. 103-125.

Bibliography

The use of lesson notes is fundamental, but they are not substitutive of the reference texts, but supplementary of the mandatory critical texts, which will be made known and published on this site by the beginning of the lessons. 

Mandatory texts:

  1. L. Innes,Cambridge Introduction to Postcolonial Literature in English, Cambridge U.P., 2007.

Mandatory critical readings

Students will have to read 5 novels, one for each of the following groups:

Group 1) Sam Selvon, The Lonely Londoners, Hanif Kureishi, The Buddha of Suburbia, Ravinder Randhawa, A Wicked Old Lady, V. S. Naipaul, Half a Life, Jean Rhys, Wide Sargasso Sea

Group 2) R. K. Narayan, The Sweet Vendor, Salman Rushdie, Midnight's Children, Amitav Ghosh, The Shadow Lines, Anita Desai, Clear Light of Day, Vikram Chandra, Red Earth and Pouring Rain

Group 3) André Brink, Imaginings of Sand, J. M. Coetzee, Waiting for The Barbarians, Amos Tutuola, My Life in The Bush of Ghosts, Chinua Achebe,Things Fall Apart, Nadine Gordimer, July's People

Group 4) Elizabeth Jolley, The Well, Peter Carey, Oscar and Lucinda, David Malouf, Remembering Babylon, Richard Flanagan, Gould's Book of Fish, Murray Bail, Eucalyptus

Group 5) Michael Ondaatje, In The Skin of a Lion, Jhumpa Lahiri, The Interpreter of Maladies, Ariel Dorfman, The Nanny and The Iceberg, Junot Diaz, The Brief and Wondrous Life of Oscar Wao, Mohsin Hamid, The Reluctant Fundamentalist.

 

 

Indicazioni per non frequentanti

 
Gli studenti che non hanno frequentato il corso, dopo aver scelto i cinque romanzi e aver studiato il manuale obbligatorio, sceglieranno dal seguente elenco un saggio su ognuno dei romanzi letti.

su Sam Selvon, The Lonely Londoners: saggio di Kenneth Ramchand in Susheila Nasta, Critical Perspectives on Sam Selvon, London, Lynne Rienner Publishers, 1988.

su Hanif  Kureishi, The Buddha of Suburbia: saggio di Kenneth C. Kaleta suThe Buddha of Suburbia  in K. C. Kaleta, Hanif Kureishi. A Postcolonial Storyteller, Austin, University of Texas Press, 1998.

su V. S. Naipaul, Half a Life: capitolo di Silvia Albertazzi in In questo mondo.Ovvero, quando i luoghi raccontano le storie, Roma, Meltemi, 2006, pp. 53-63.

su Jean Rhys, Wide Sargasso Sea: saggio di Gayatri C. Spivak, “Three Women's Texts and a Critique of Imperialism”, Critical Inquiry, 1985.

su R. K. Narayan, The Vendor of Sweets: capitolo di John Thieme nel suo volume, R.K. Narayan, pp. 126-137.

su Salman Rushdie, Midnight's Children: saggio di Silvia Albertazzi, “Midnight's Children di Salman Rushdie: il romanzo-mondo degli studi culturali, in Moderna, 1-2 2012, pp. 289-303 .

su Amitav Ghosh, The Shadow Lines: capitolo “The Shadow Lines", in Federica Zullo, Il cerchio della storia. Paure e conflitti nell'opera di Amitav Ghosh, Padova, Il Poligrafo, 2009, pp. 19-59.

su Vikram Chandra, Red Earth and Pouring Rain: capitoli di Adalinda Gasparini in S. Albertazzi, Adalinda Gasparini, Il romanzo new global. Storie di intolleranza, fiabe di comunità, Pisa, ETS, 2003, pp. 13-23, 45-55, 135-144.

su André Brink, Imaginings of Sand: saggio di Silvia Albertazzi "La canzone del domani: donna, narrazione e morte in Imaginings of Sand di André Brink" in Elsa Linguanti (a cura di), Personaggio – Donna. Lo sguardo dalla fine, Urbino, QuattroVenti, 2001, pp. 153-174.

su Amos Tutuola, My Life in The Bush of Ghosts, Chinua Achebe, Things Fall Apart, capitoli 2 e 3 su Achebe e Tutuola in Itala Vivan, Interpreti rituali. Il romanzo dell'Africa nera, Dedalo, Bari, 1978.

 su Nadine Gordimer, July's People, capitolo di L. Giovannelli “Verso nuove ideologie identitarie” in Nadine Gordimer, Firenze, Le Lettere, 2013; capitolo di M.P. Guarducci in Dopo l'Interregno, pp. 19-24 e 28-38, Aracne, 2008.

su Peter Carey, Oscar and Lucinda, capitolo su Oscar and Lucinda in Anthony J. Hassall, Dancing on Hot Macadam, 1994.

su David Malouf, Remembering Babylon, capitolo di Peter Pierce, “Problematic History, Problems of Form: David Malouf's Remembering Babylon, in Provisional Maps, Critical Essays on David Malouf, ed. by Amanda Nettelbeck, Nedlands, The University of Western Australia Press,1994.

su Murray Bail, Eucalyptus, capitoli di Adalinda Gasparini e Silvia Albertazzi in S. Albertazzi, A. Gasparini, Il romanzo new global. Storie di intolleranza, fiabe di comunità, Pisa, ETS, 2003, pp. 146-151, 168-174.

su Mohsin Hamid, The Reluctant Fundamentalist: saggio di S. Albertazzi, “Under Oriental Eyes: The Aftermath of 9/11 in Recent Postcolonial Fiction”.

su Ariel Dorfman, The Nanny and the Iceberg: capitolo di S. Albertazzi, in S. Albertazzi, A. Gasparini, Il romanzo new global. Storie di intolleranza, fiabe di comunità, Pisa, ETS, 2003, pp. 103-125.

Non-attending students info

Students who have not attended the course, after choosing the five novels and have studied the mandatory manual, will choose from the following list an essay on each of the novels read.

Sam Selvon, The Lonely Londoners: saggio di Kenneth Ramchand in Susheila Nasta, Critical Perspectives on Sam Selvon, London, Lynne Rienner Publishers, 1988.

Hanif  Kureishi, The Buddha of Suburbia: saggio di Kenneth C. Kaleta suThe Buddha of Suburbia  in K. C. Kaleta, Hanif Kureishi. A Postcolonial Storyteller, Austin, University of Texas Press, 1998.

V. S. Naipaul, Half a Life: capitolo di Silvia Albertazzi in In questo mondo.Ovvero, quando i luoghi raccontano le storie, Roma, Meltemi, 2006, pp. 53-63.

Jean Rhys, Wide Sargasso Sea: saggio di Gayatri C. Spivak, “Three Women's Texts and a Critique of Imperialism”, Critical Inquiry, 1985.

R. K. Narayan, The Vendor of Sweets: capitolo di John Thieme nel suo volume, R.K. Narayan, pp. 126-137.

Salman Rushdie, Midnight's Children: saggio di Silvia Albertazzi, “Midnight's Children di Salman Rushdie: il romanzo-mondo degli studi culturali, in Moderna, 1-2 2012, pp. 289-303 .

Amitav Ghosh, The Shadow Lines: capitolo “The Shadow Lines", in Federica Zullo, Il cerchio della storia. Paure e conflitti nell'opera di Amitav Ghosh, Padova, Il Poligrafo, 2009, pp. 19-59.

Vikram Chandra, Red Earth and Pouring Rain: capitoli di Adalinda Gasparini in S. Albertazzi, Adalinda Gasparini, Il romanzo new global. Storie di intolleranza, fiabe di comunità, Pisa, ETS, 2003, pp. 13-23, 45-55, 135-144.

André Brink, Imaginings of Sand: saggio di Silvia Albertazzi "La canzone del domani: donna, narrazione e morte in Imaginings of Sand di André Brink" in Elsa Linguanti (a cura di), Personaggio – Donna. Lo sguardo dalla fine, Urbino, QuattroVenti, 2001, pp. 153-174.

Amos Tutuola, My Life in The Bush of Ghosts, Chinua Achebe, Things Fall Apart, capitoli 2 e 3 su Achebe e Tutuola in Itala Vivan, Interpreti rituali. Il romanzo dell'Africa nera, Dedalo, Bari, 1978.

 Nadine Gordimer, July's People, capitolo di L. Giovannelli “Verso nuove ideologie identitarie” in Nadine Gordimer, Firenze, Le Lettere, 2013; capitolo di M.P. Guarducci in Dopo l'Interregno, pp. 19-24 e 28-38, Aracne, 2008.

Peter Carey, Oscar and Lucinda, capitolo su Oscar and Lucinda in Anthony J. Hassall, Dancing on Hot Macadam, 1994.

David Malouf, Remembering Babylon, capitolo di Peter Pierce, “Problematic History, Problems of Form: David Malouf's Remembering Babylon, in Provisional Maps, Critical Essays on David Malouf, ed. by Amanda Nettelbeck, Nedlands, The University of Western Australia Press,1994.

Murray Bail, Eucalyptus, capitoli di Adalinda Gasparini e Silvia Albertazzi in S. Albertazzi, A. Gasparini, Il romanzo new global. Storie di intolleranza, fiabe di comunità, Pisa, ETS, 2003, pp. 146-151, 168-174.

Mohsin Hamid, The Reluctant Fundamentalist: saggio di S. Albertazzi, “Under Oriental Eyes: The Aftermath of 9/11 in Recent Postcolonial Fiction”.

Ariel Dorfman, The Nanny and the Iceberg: capitolo di S. Albertazzi, in S. Albertazzi, A. Gasparini, Il romanzo new global. Storie di intolleranza, fiabe di comunità, Pisa, ETS, 2003, pp. 103-125.

Modalità d'esame

Modalità della verifica a fine corso:

L'esame, solo orale, sarà diviso in due parti.

1) Teoria e lineamenti di storia letteraria postcoloniale. Solo chi supera questa parte con un punteggio di almeno 18/30 può accedere alla seconda. Il punteggio ottenuto nella prima parte farà media con quello dell'orale per il raggiungimento del voto finale.

2) Discussione, analisi e approfondimento critico di alcuni (due o più) dei romanzi scelti.

Il colloquio orale vuole valutare le capacità critiche e le conoscenze teoriche acquisite dallo studente. Particolarmente apprezzate saranno le capacità dello studente di contestualizzare autori e opere, sia nel tempo sia nello spazio e di comprendere le motivazioni politiche e sociali sottese a opere e fenomeni letterari.

Il raggiungimento da parte dello studente di una visione organica dei temi affrontati a lezione congiunta alla loro utilizzazione critica, il possesso di una padronanza espressiva e di una capacità di elaborazione personale delle tematiche trattate, e l'approfondimento di particolari argomenti, anche oltre le indicazioni fornite e lezione e nel programma d'esame saranno valutati con voti di eccellenza. La conoscenza per lo più meccanica e/o mnemonica della materia, capacità di sintesi e di analisi non articolate e/o un linguaggio corretto ma non sempre appropriato porteranno a valutazioni discrete; lacune formative e/o linguaggio inappropriato, – seppur in un contesto di conoscenze minimali del materiale d'esame - , incapacità di formulare opinioni personali e di andare oltre la mera descrizione riassuntiva delle trame nella trattazione delle opere letterarie condurranno a voti che non supereranno la sufficienza. Lacune formative, linguaggio inappropriato, incapacità di contestualizzazione, mancanza di orientamento all'interno della teoria postcoloniale e dei materiali bibliografici analizzati non potranno che essere valutati negativamente. Sarà inoltre valutata positivamente la partecipazione attiva alle lezioni e la lettura di almeno un romanzo (da discutersi in classe) durante lo svolgimento delle stesse. Gli studenti sono pertanto caldamente raccomandati di leggere almeno un romanzo entro il primo mese di corso, in modo da poterne discutere in classe.

Si ricorda che questo è un esame di letteratura, non di lingua inglese. Per valutare al meglio le competenze acquisite dagli studenti italiani e il loro spirito critico, secondo le modalità sopra esposte, la prima parte dell'esame e la discussione di almeno un'opera nella seconda parte si svolgeranno in lingua italiana. A tutti gli studenti saranno comunque rivolte anche domande in lingua inglese su uno o più degli argomenti trattati a lezione durante la seconda parte del colloquio.

 

Assessment methods

 The oral exam will be divided into two parts. 1) Theory and features of postcolonial literary history. Only those who pass this part with a score of at least 18/30 can access the second. The score obtained in the first part will average with the score for the final vote. 2) Discussion, analysis and critical analysis of some (two or more) of the chosen novels. The oral interview wants to evaluate the critical skills and theoretical knowledge acquired by the student. The student's ability to contextualise authors and works, both in time and in space, and to understand the political and social motivations underlying literary works and phenomena will be particularly appreciated. The achievement by the student of an organic vision of the topics dealt with in a joint lesson with their critical use, possession of an expressive mastery and of a personal processing capacity of the topics dealt with, and the deepening of particular topics, even beyond the indications provided and lesson and in the exam program will be evaluated with marks of excellence. The mostly mechanical and / or mnemonic knowledge of the subject, the ability to synthesize and analyze non-articulated and / or a correct but not always appropriate language will lead to discrete evaluations; training gaps and / or inappropriate language, - albeit in a context of minimal knowledge of the examination material -, inability to formulate personal opinions and to go beyond the mere summary description of the plots in the treatment of literary works will lead to votes that will not exceed the enough. Formative gaps, inappropriate language, inability to contextualize, lack of orientation within the postcolonial theory and the analyzed bibliographic materials can only be evaluated negatively. It will also positively evaluate the active participation in the lessons and the reading of at least one novel (to be discussed in class) during the course of the same. Students are therefore strongly recommended to read at least one novel within the first month of the course, so that they can discuss it in class. Please note that this is a literature exam, not an English language exam. In order to better evaluate the skills acquired by Italian students and their critical spirit, according to the methods outlined above, the first part of the exam and the discussion of at least one work in the second part will take place in Italian. All students will also be asked questions in English on one or more of the topics covered in class during the second part of the interview.

Stage e tirocini

Non sono previste (obbligatori o facoltative) forme di stage, tirocini o collaborazioni con terzi durante lo svolgimento del corso.

Work placement

Stages are not scheduled for this course

Altri riferimenti web

 

 

Note

 

L'esame può essere reiterato e sostituisce i CFU di Letteratura Inglese

 

Gli studenti non frequentanti sono invitati a contattare la docente, presentandosi personalmente durante l'orario di ricevimento, per concordare un programma alternativo. NON si concordano programmi via e-mail.

Notes

Non-attending students are invited to contact the teacher, presenting themselves personally during the reception hours, to arrange an alternative program. Programs by e-mail are NOT agreed.

Ultimo aggiornamento 26/07/2018 16:08