Scheda programma d'esame
STORIA MEDIEVALE I
GIUSEPPE PETRALIA
Anno accademico2019/20
CdSFILOSOFIA
Codice084MM
CFU12
PeriodoSecondo semestre

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
STORIA MEDIEVALE IM-STO/01LEZIONI72
GIUSEPPE PETRALIA unimap
Obiettivi di apprendimento
Learning outcomes
Conoscenze

Il millennio medievale. Alle fine del corso gli studenti avranno acquisito: a) padronanza delle linee fondamentali della storia europea dalla trasformazione del mondo romano alla fine del XV secolo; b) conoscenza dei principali processi di cambiamento nelle strutture sociali, economiche e istituzionali lungo il millennnio medievale; c) conoscenze di base a proposito della diversità delle interpretazioni storiografiche dei principali fenomeni e problemi della storia medievale; d) consapevolezza della complessa relazione tra fonte, rappresentazione e conoscenza storica.

Knowledge

The medieval millennium. At the end of the course the students will have acquired: a) mastery of the fundamental lines of European history from the transformation of the Roman world to the end of the fifteenth century; b) knowledge of the main processes of change in social, economic and institutional structures along the medieval millennium; c) basicknowledge about the diversity of historiographical interpretations of the main phenomenaand problems of medieval history; d) awareness of the complex relationship between sources, representation of the events, and historical knowledge.

Modalità di verifica delle conoscenze

Le prove d'esame verificheranno: il grado di conoscenza degli avvenimenti e dei processi principali che caratterizzarono il periodo in area euromediterranea;  la capacità di collocare con sicurezza eventi e personaggi nella loro dimensione cronologica e spaziale; l'acquisizione di una terminologia scientifica adeguata alla disciplina; la capacità di esporre in maniera appropriata e di discutere in modo criticamente avvertito i contenuti, i metodi di lavoro e i quadri interpretativi dei saggi e dei libri studiati. 

Assessment criteria of knowledge

The exams will verify: the degree of knowledge of the main events and processes that characterized the period in the Euro-Mediterranean area; the ability to securely place events and characters in their chronological and spatial dimensions; the acquisition of scientific terminology appropriate to the discipline; the ability to expose appropriately and critically discuss the contents, work methods and interpretative frameworks of the essays and books studied.

Programma (contenuti dell'insegnamento)

Le lezioni tratteranno gli argomenti principali della storia medievale, con riferimenti al dibattito storiografico e a una selezione di fonti.

Bibliografia e materiale didattico

Programma d'esame

1) G. VITOLO, Medioevo. I caratteri originali di un'età di transizione, Firenze, Sansoni, 2000 (e successive edizioni)

2) tre saggi a scelta: dal manuale universitario di Storia medievale, Roma, Donzelli editore, 1998 (tra i capp. I, III- XIV, XX-XXII).

3) una monografia da concordare, a scelta tra le seguenti:

  1. Pohl, Le origini etniche dell’Europa. Barbari e Romani tra antichità e medioevo, Roma, Viella, 2000
  2. Barbero, Carlo Magno. Un padre dell’Europa, Roma-Bari, Laterza, 2006
  3. Albertoni, Vassalli, feudi, feudalesimo, Roma, Carocci, 2015
  4. Duby, Le origini dell’economia europea: guerrieri e contadini nel Medioevo, Roma-Bari, Laterza, 1975
  5. Wickham, Sonnambuli verso un nuovo mondo. L'affermazione dei comuni italiani nel XII secolo, Roma, Viella, 2017
  6. Tanzini, A consiglio: la vita politica nell’Italia dei Comuni, Roma-Bari, Laterza, 2014
  7. Gamberini, La città assediata. Poteri e identità politiche a Reggio in età viscontea, Roma, Viella, 2003

4) La lettura di testi scelti dagli elenchi 2) e 3) può essere integralmente sostituita dallo studio di uno dei seguenti libri:

C. Wickham, Le società dell’alto medioevo. Europa e Mediterraneo secoli V-VIII, Roma, Viella, 2009; G. Duby, Una società francese nel Medioevo : la regione di Mâcon nei secoli XI e XII, Bologna, il Mulino, 1985; C. Wickham, Roma medievale. Crisi e stabilità di una città. 900-1150, Roma, Viella, 2013; J.-Cl. Maire Vigueur, Cavalieri e cittadini: guerra, conflitti e società nell'Italia comunale, Bologna, il Mulino, 2004; J.M. Najemy, Storia di Firenze. 1200-1575, Torino, Einaudi, 2014; S. R. Epstein, Potere e mercati in Sicilia: secoli XIII-XVI, Torino, Einaudi, 1996

Bibliography

Reading

1) G. VITOLO, Medioevo. I caratteri originali di un'età di transizione, Firenze, Sansoni, 2000 (e successive edizioni)

2) three essays of your choice, from the university manual Storia medievale, Romea, Donzelli editore, 1998 (among the chapters I, III-XIV, XX-XXII).

3) one monograph, to be chosen from the following:

  1. Pohl, Le origini etniche dell’Europa. Barbari e Romani tra antichità e medioevo, Roma, Viella, 2000
  2. Barbero, Carlo Magno. Un padre dell’Europa, Roma-Bari, Laterza, 2006
  3. Albertoni, Vassalli, feudi, feudalesimo, Roma, Carocci, 2015
  4. Duby, Le origini dell’economia europea: guerrieri e contadini nel Medioevo, Roma-Bari, Laterza, 1975
  5. Wickham, Sonnambuli verso un nuovo mondo. L'affermazione dei comuni italiani nel XII secolo, Roma, Viella, 2017
  6. Tanzini, A consiglio: la vita politica nell’Italia dei Comuni, Roma-Bari, Laterza, 2014
  7. Gamberini, La città assediata. Poteri e identità politiche a Reggio in età viscontea, Roma, Viella, 2003

4)The reading of texts chosen from lists 2) and 3) can be completely replaced by the study of one of the following books:

C. Wickham, Le società dell’alto medioevo. Europa e Mediterraneo secoli V-VIII, Roma, Viella, 2009; G. Duby, Una società francese nel Medioevo : la regione di Mâcon nei secoli XI e XII, Bologna, il Mulino, 1985; C. Wickham, Roma medievale. Crisi e stabilità di una città. 900-1150, Roma, Viella, 2013; J.-Cl. Maire Vigueur, Cavalieri e cittadini: guerra, conflitti e società nell'Italia comunale, Bologna, il Mulino, 2004; J.M. Najemy, Storia di Firenze. 1200-1575, Torino, Einaudi, 2014; S. R. Epstein, Potere e mercati in Sicilia: secoli XIII-XVI, Torino, Einaudi, 1996

Indicazioni per non frequentanti

Integrazione del programma per i non frequentanti.

Gli studenti che - per motivate ragioni - non potranno frequentare in aggiunta al manuale studieranno:

a) sei capitoli del manuale Donzelli per il punto 2), e due monografie tra quelle al punto 3).

In alternativa ad a), potranno leggere una monografia tra quelle al punto 3) e un libro tra quelli elencati al punto 4).

Dovranno in ogni caso concordare la scelta dei testi con il docente.

Non-attending students info

Integration of the program for non-attending students. Students who - for motivated reasons - will not be able to attend in addition to the manual will study: a) six chapters of the Donzelli manual for point 2), and two monographs among those in point 3). As an alternative to a), they will be able to read one monograph between those in point 3) and one book among those listed in point 4).

Modalità d'esame

Prova orale. Sono previste una o due prove scritte in itinere non obbligatorie (solo se superate saranno considerate parte integrante dell'esame finale).

Assessment methods

Oral exam. There are one or two non-compulsory written exams (only if passed will be considered an integral part of the final exam).

Note

Commissione:

Giuseppe Petralia, Simone M. Collavini, Alberto Cotza

Commissione supplente:

Mauro Ronzani (presidente), Alma Poloni, Cecilia Iannella

Ultimo aggiornamento 10/09/2019 16:03