Scheda programma d'esame
LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA FRANCESE I
FRANCESCO ATTRUIA
Anno accademico2021/22
CdSLINGUISTICA E TRADUZIONE
Codice867LL
CFU9
PeriodoAnnuale
LinguaItaliano

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA FRANCESE IL-LIN/04LEZIONI54
FRANCESCO ATTRUIA unimap
ANTONIETTA SANNA unimap
Obiettivi di apprendimento
Learning outcomes
Conoscenze

Il corso ha per obiettivo il raggiungimento del livello C1 di conoscenza della lingua francese, stabilito dal Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCER). Le lezioni frontali con il docente, unitamente alle esercitazioni scritte e orali svolte dai collaboratori ed esperti linguistici (CEL), mirano a offrire alle studentesse e agli studenti gli strumenti per acquisire, perfezionare e potenziare le competenze linguistiche e comunicative previste per il livello indicato.

Al corso è associato un laboratorio di traduzione (reponsabile: Prof.ssa Sanna) rivolto soltanto agli studenti del CdS in Linguistica e traduzione - curriculum traduzione.

Knowledge

Students who successfully complete the course will have the C1 level of the Common European Framework of Reference for Languages (CEFRL). Students should integrate their knowledge and skills attending the language classes organized by the CLI (former lettorato) for the required level.

Modalità di verifica delle conoscenze

La verifica delle conoscenze prevede il superamento di una prova di produzione e comprensione scritta e orale, nonché un colloquio finale con il docente per la parte di linguistica francese. Per accedere al colloquio orale, sarà chiesto agli studenti di produrre un testo argomentativo di poche pagine su un’analisi di un corpus a scelta, da consegnare almeno 10 giorni prima dell’appello d'esame.

Per il laboratorio di traduzione: La verifica delle conoscenze prevede il superamento di 3 prove scritte in itinere.

Assessment criteria of knowledge

Final written exam
Final oral exam
Continuous assessment

Capacità

In linea con i descrittori europei dei risultati formativi (descrittori di Dublino), rapportati alle competenze richieste dal QCER, alla fine del corso lo studente dovrà essere in grado di:

Conoscenza e capacità di comprensione

dimostrare un’ottima padronanza del sistema linguistico del francese, da una prospettiva sia sincronica sia diacronica, nonché una solida conoscenza della sfera storico-culturale della Francia e dei Paesi dell’area francofona; comprendere testi letterari e informativi di considerevole lunghezza e complessità, trasmissioni televisive o film, apprezzandone lo stile e i registri linguistici; comprendere testi specialistici e istruzioni tecniche anche se questi non rientrano nell’ambito del proprio settore di competenza.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Comunicare efficacemente utilizzando un linguaggio chiaro e adeguato al contesto di comunicazione; dimostrare la piena padronanza del lessico e delle strutture sintattiche della lingua francese nelle relazioni sociali e/o professionali; scrivere testi di notevole lunghezza e complessità (lettere, saggi, articoli, relazioni ecc.) dotati di una struttura argomentativa chiara ed efficace.

Autonomia di giudizio

essere in grado di riconoscere e interrogare tipologie e generi testuali di diversa natura e complessità, esponendo il proprio punto di vista su un’ampia gamma di argomenti, sottolineando i punti ritenuti significativi e adottando uno stile adeguato al destinatario; saper utilizzare gli strumenti teorici appresi durante il corso per l’analisi della macrostruttura e microstruttura testuale; essere in grado di inserire i testi e i discorsi analizzati in un contesto di produzione e ricezione preciso, anche in relazione a testi e discorsi affini, antecedenti o en puissance; sviluppare un metodo di studio non mnemonico improntato alla piena consapevolezza dei principi teorici e all’analisi critica dei testi.

Abilità comunicative

essere in grado di esprimersi senza difficoltà nella comunicazione scritta e parlata, dimostrando di comprendere pienamente il discorso degli interlocutori; presentare descrizioni chiare e dettagliate di argomenti complessi, integrandoli con temi secondari e concludendo il proprio intervento in modo appropriato; esporre con chiarezza e disinvoltura gli argomenti che saranno oggetto di discussione durante il corso, selezionare criticamente gli esempi dal corpus di testi studiato e utilizzare la terminologia scientifica appropriata.

Capacità di apprendimento

Sviluppare un metodo di studio pienamente adeguato alla trasmissione delle conoscenze acquisite, valutare in totale autonomia il livello raggiunto per sostenere l’esame, essere in grado di utilizzare con il massimo rigore gli strumenti forniti durante il corso, accostarsi senza alcuna difficoltà alla letteratura scientifica della disciplina, che verrà preventivamente affrontata e discussa durante le lezioni frontali con il docente.

Skills

According to the European descriptors of learning outcomes (Dublin descriptors), related to the skills required by the CEFR, by the end of the course the student must be able to:

Knowledge and understanding

demonstrate an excellent command of the French language system, from both a synchronic and diachronic perspective, along with a solid knowledge of the historical-cultural sphere of France and the countries of the French-speaking area; understand literary and informative texts of considerable length and complexity, television broadcasts or films, appreciating their style and linguistic registers; understand specialized texts and technical instructions even if these do not fall within their area of expertise.

Applying Knowledge and understanding

Communicate effectively using clear language appropriate to the communication context; demonstrate full command of the lexicon and syntactic structures of the French language in social and / or professional relationships; write texts of considerable length and complexity (letters, essays, articles, reports, etc.) with a clear and effective argumentative structure.

Making Judgments

be able to recognize and interrogate text types and genres of different nature and complexity, expressing their point of view on a wide range of topics, underlining the points deemed significant and adopting a style appropriate to the recipient; knowing how to use the theoretical tools learned during the course for the analysis of textual macrostructure and microstructure; be able to insert the analyzed texts and discourses in a precise production and reception context; develop a non-mnemonic study method based on full awareness of theoretical principles and critical analysis of texts.

Communication

be able to express themselves without any difficulty in written and spoken communication, demonstrating that they fully understand the speech of the interlocutors; present clear and detailed descriptions of complex topics, integrating them with secondary themes and concluding their intervention in an appropriate way; clearly and confidently explain the topics that will be discussed during the course, critically select the examples from the corpus of texts studied and use the appropriate scientific terminology.

Lifelong learning skills

Acquire a study method fully suited to the transmission of acquired knowledge, evaluate in total autonomy the level reached to take the exam, be able to use the tools provided during the course with the utmost rigor, approach without any difficulty the scientific literature of the discipline, which will be addressed and discussed in advance during the lectures with the teacher.

 

Modalità di verifica delle capacità

Durante l'esame sarà chiesto di commentare in lingua francese il testo argomentativo prodotto mostrando la piena padronanza degli argomenti dell'insegnamento. L'esame si intende superato solo se studentesse e studenti mostreranno di aver acquisito le competenze metalinguistiche necessarie per l'analisi e la traduzione dei discorsi politici e istituzionali, in prospettiva comparativo-contrastiva francese/italiano. La conoscenza mnemonica e acritica delle nozioni non consentirà il superamento dell'esame.

Per il laboratorio di traduzione: la verifica delle capacità prevede il superamento di prove in itinere. Al termine del laboratorio, lo studente sarà in grado di operare partendo da una riflessione critica sulla traduzione dal francese all’italiano.

Assessment criteria of skills

Final written exam
Final oral exam
Continuous assessment

Comportamenti

Alla fine del corso lo studente sarà in grado di comunicare efficacemente in lingua francese, comprendere un ampio spettro di testi e discorsi politici e istituzionali, distinguere tipologie di testi e generi discorsivi, produrre testi argomentativi rispettando norme e convenzioni del francese accademico.

 

Behaviors

By the end of the course the student will be able to communicate effectively in French,to understand a wide spectrum of political and institutional texts and speeches, to produce argumentative texts by using the norms and conventions of academic French.

Per il laboratorio di traduzione: alla fine del laboratorio lo studente sarà in grado di affrontare in modo critico la complessità del testo letterario da tradurre.

Modalità di verifica dei comportamenti

Agli studenti sarà chiesto di partecipare attivamente alle esercitazioni svolte in classe. Le esercitazioni verteranno sull'analisi, il commento linguistico e la traduzione di discorsi politici e istituzionali italiani e francesi.

Per il laboratorio di traduzione: La verifica dei comportamenti prevede il confronto con gruppi di ricerca internazionali impegnati nella decodifica e traduzione del corpus scelto.

Assessment criteria of behaviors

Students will be asked to actively participate in the exercises carried out in the classroom. The exercises will focus on the analysis, linguistic commentary and translation of french and italian political and institutional speeches.

 

Prerequisiti (conoscenze iniziali)

Competenza della lingua francese pari al livello B2 del Quadro comune di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER), solida capacità di giudizio critico e un livello minimo di conoscenza dell'attualità politica italiana e francese.

Prerequisites

B2 level of the Common European Framework of Reference for Languages (CEFR), critical judgment skills and a minimum level of knowledge of Italian and French political affairs.

 

Indicazioni metodologiche

Il corso è tenuto interamente in lingua francese e prevede lezioni frontali con o senza proiezione di slide ed esercitazioni con l’ausilio di testi e documenti audio e video. Al fine di garantire una didattica interattiva saranno utilizzati risorse quali le funzioni quiz, glossario, compito, questionario di Moodle, oltre a strumenti esterni come “Mentimeter” e Google moduli. La frequenza non è obbligatoria.

Per il laboratorio di traduzione: Il laboratorio di traduzione prevede sia un lavoro individuale che di gruppo.

Teaching methods

The course is held entirely in French and is organized as follows

face-to-face lectures
exercises sessions
seminars and workshops
individual work
Use of audiovisual documents

The class attendance is not mandatory

Programma (contenuti dell'insegnamento)

L’obiettivo del corso è fornire strumenti e metodi per l’analisi dei discorsi istituzionali e politici da una prospettiva contrastiva italiano/francese, con particolare riferimento alle strategie enunciative e argomentative dei locutori. Gli aspetti teorici connessi alla disciplina saranno affrontati attraverso lo studio sistematico di documenti testuali, icono-testuali, audiovisivi e tecnodiscorsivi (nativi di Internet 2.0). Sarà data particolare attenzione agli aspetti terminologici e alle strategie traduttive di testi e discorsi di leader politici e istituzioni sovranazionali. Il corso è strutturato come segue:

Modulo A (6 cfu – 36 ore – comune a tutti i CdS e a tutti i curricula)

Comprendre, analyser et traduire les discours politiques et institutionnels

-Testi e generi della comunicazione istituzionale e politica
-Dialogismo, polifonia, responsabilità enunciativa
-Ethos collettivo e costruzione dell'identità delle istituzioni e dei partiti politici
-Modulazione dell'immagine personale e collettiva
-La traduzione multilingue dell'Unione europea e delle organizzazioni internazionali
-Onomastica delle istituzioni e dei partiti

Modulo B (3 cfu – 18 ore – integrazione rivolta soltanto a studentesse e studenti di LetFil e LingTra curriculum "Linguistica")

Les discours politiques et institutionnels à l'ère du numérique

-Il tweet politico
-Hashtag e comunicazione politica
-I meme come forma di satira politica
-Ethos digitale e strategie di "riparazione" dell'immagine

Laboratorio di traduzione (3 cfu – rivolto solo a studentesse e studenti di LingTra curriculum "Traduzione")

responsabile del laboratorio: Prof.ssa Antonietta Sanna

Il laboratorio di traduzione è rivolto alle studentesse e agli studenti iscritti al CdS di Linguistica e traduzione, curriculum "traduzione". L'obiettivo del corso è il raggiungimento di un elevato livello di comprensione e restituzione di un testo letterario. Le lezioni prevedono esercitazioni scritte e discussioni relative alle scelte traduttive adottate. Il laboratorio è incentrato sulla traduzione di alcuni testi inediti della scrittrice multilingue Elisa Chimenti (Napoli 1883-Tangeri 1969). Gli incontri saranno accompagnati da seminari su diverse pratiche traduttive organizzati dal TIEC-LAI (Laboratoire de Traductions des Inédits d’E. Chimenti (Pisa) e dal Laboratoire Associé International (Université de Lille). Gli studenti interessati possono effettuare uno stage di informatica umanistica per la digitalizzazione dei testi di Elisa Chimenti presso l’ILC del CNR di Pisa.

 

Syllabus

The aim of the course is to provide tools and methods for the analysis of institutional and political discourses from a contrastive Italian/French perspective, with particular reference to the enunciative and argumentative strategies of the speakers and the multilingual translation of EU texts and speeches. Starting from a theoretical framework inspired by the French School of Discourse Analysis (AD) and rhetoric, the course will focus on the following issues:

Part A (6 cfu – 36h for Letfil and LingTra students, both curricula)

Comprendre, analyser et traduire les discours politiques et institutionnels

Texts and genres of institutional and political communication
Dialogism, polyphony, enunciative responsibility
Collective ethos and construction of the identity of institutions and political parties
Personal and collective image representation
Multilingual translation in the European Union and international organizations
Onomastics of institutions and political parties

Part B (3 cfu – 18h– only for LetFil e LingTra students - curriculum "Linguistica")

The political tweet
Hashtag and political communication
Memes as a form of political satire
Images repair strategies in digital discourses

Translation Laboratory (3 cfu - only for LingTra students - curriculum "Traduzione")

The laboratory provides for the translation of some unpublished texts by the multilingual writer Elisa Chimenti (Naples 1883-Tangeri 1969).

Bibliografia e materiale didattico

Modulo A

Alice Krieg-Planque, Analyser les discours institutionnels, Paris, A. Colin, 2017.

Rachele Raus, La terminologie multilingue. La traduction des termes de l'égalité H/F dans le discours international, Bruxelles, De Boeck, ch. 3,4 e 5, pp. 41-92.

Modulo B

Ruth Amossy, « Introduction. Analyser la réparation d’image dans le discours électoral : bilan et perspectives », Langage et société, 164, 2, 2018, pp. 9-23.

Julien Longhi, "Essai de caractérisation du tweet politique", L'Information Grammaticale, 136, 2013. pp. 25-32.

Antoine Gautier, Gilles Siouffi, « Introduction », Les mèmes langagiers : propagation, figement et déformation, Travaux de linguistique, n°73, 2016.

Laboratorio di traduzione:

Walter Benjamin, Il compito del traduttore, Opere, Torino, Einaudi, 1972, vol. I, pp. 500-511.

Valéry Larbaud, De la traduction, Arles, Actes Sud, 1992.

Traduire, Genesis, 38, 2014, https://journals.openedition.org/traduire/1971

Durante il laboratorio saranno forniti i testi manoscritti o trascritti da tradurre soggetti a copyright.

Per il supporto, il perfezionamento e/o lo studio individuale si consigliano i seguenti testi  e opere di consultazione

Dizionario bilingue: Le Robert & Zanichelli il Boch, Ultima edizione, ISBN : 9782321005629.

Dizionario monolingue: Dictionnaire Le Petit Robert de la langue française 2019, Paris, Le Robert, ISBN : 9782321012443.

Charaudeau, D. Maingueneau (dir.), Dictionnaire d’analyse du discours, Paris, Seuil, 2002.

Bidaud, F., Grammaire du français pour italophones, Torino, UTET Università, quarta edizione, 2020.

Bidaud, F., Excercices de grammaire pour italophones, 4e édition, Utet, 2021.

Bibliography

Part A

Alice Krieg-Planque, Analyser les discours institutionnels, Paris, A. Colin, 2017.

Rachele Raus, La terminologie multilingue. La traduction des termes de l'égalité H/F dans le discours international, Bruxelles, De Boeck, ch. 3,4 e 5, pp. 41-92.

Part B

Ruth Amossy, « Introduction. Analyser la réparation d’image dans le discours électoral : bilan et perspectives », Langage et société, 164, 2, 2018, pp. 9-23.

Julien Longhi, "Essai de caractérisation du tweet politique", L'Information Grammaticale, 136, 2013. pp. 25-32.

Antoine Gautier, Gilles Siouffi, « Introduction », Les mèmes langagiers : propagation, figement et déformation, Travaux de linguistique, n°73, 2016.

Translation laboratory

Walter Benjamin, Il compito del traduttore, Opere, Torino, Einaudi, 1972, vol. I, pp. 500-511.

Valéry Larbaud, De la traduction, Arles, Actes Sud, 1992.

Traduire, Genesis, 38, 2014, https://journals.openedition.org/traduire/1971

Durante il laboratorio saranno forniti i testi manoscritti o trascritti da tradurre soggetti a copyright.

Suggested bibliography (not mandatory)

Dizionario bilingue: Le Robert & Zanichelli il Boch, Ultima edizione, ISBN : 9782321005629.

Dizionario monolingue: Dictionnaire Le Petit Robert de la langue française 2019, Paris, Le Robert, ISBN : 9782321012443.

Charaudeau, D. Maingueneau (dir.), Dictionnaire d’analyse du discours, Paris, Seuil, 2002.

Bidaud, Grammaire du français pour italophones, Torino, UTET Università, quarta edizione, 2020.

Bidaud, Excercices de grammaire pour italophones, 4e édition, Utet, 2021.

Indicazioni per non frequentanti

Il programma di esame è identico per gli studenti frequentanti e non frequentanti. La frequenza non è obbligatoria. Gli studenti che per qualsiasi ragione non fossero in grado di seguire il corso, sono cortesemente pregati di contattare il docente per fissare un colloquio conoscitivo e iscriversi al corso sulla piattaforma e-learning (moodle area umanistica) per essere costantemente aggiornati sugli sviluppi delle lezioni.

Non-attending students info

The syllabus is the same as that for regular attenders. The class is not mandatory. Students who are unable to follow the course, are kindly asked to contact the teacher to schedule an interview and register for the course on the e-learning platform (moodle area umanistica) to be constantly updated on the developments of the lessons.

Modalità d'esame

L’esame è strutturato in due sezioni complementari: una prova scritta e orale con l’esperto di madrelingua (ex lettorato), volta ad accertare l’acquisizione dei contenuti e delle competenze collegate alle esercitazioni e alle attività svolte durante l’anno. Il colloquio finale prevede, oltre alla restituzione dei contenuti del corso, una breve discussione dell’elaborato scritto. Gli studenti saranno ammessi a sostenere l'esame finale di linguistica solo ed esclusivamente in caso di superamento del lettorato. Nel caso uno studente non superi una delle prove parziali, non è obbligato a ripetere anche quelle già superate. Ripeterà eventualmente nella sessione successiva solo la prova o le prove non superata/e.  Le prove parziali di lettorato hanno una validità di due anni e possono essere sostenute anche in diverse sessioni dell'anno. Gli studenti frequentanti possono scegliere di svolgere la prova scritta e orale con l’esperto di madrelingua durante l’anno mediante prove intercorso. Il punteggio riportato nelle esercitazioni potrà contribuire al voto finale fino a due punti. Una valutazione positiva dipenderà in buona parte dalla capacità dello studente di esporre chiaramente le nozioni acquisite durante il corso e/o lo studio individuale, contestualizzare i fenomeni linguistici attraverso esempi criticamente selezionati, dimostrare un'eccellente padronanza espressiva e di approfondimento. I criteri per la valutazione dell'elaborato scritto sono la chiarezza di presentazione della problematica, l'analisi di un corpus o di dati empirici, la presenza di un quadro teorico preciso e di una metodologia convincente, la chiarezza dell'argomentazione, la pertinenza delle fonti e il rispetto delle convenzioni linguistiche e ortografiche del francese accademico.

Per il laboratorio di traduzione: l’esame si svolge attraverso prove in itinere.

 

Assessment methods

The final exam consists of two parts: a written and oral test, in order to assess the knowledge and the skills learned during the instrumental language course (former lettorato), and a French linguistics test (see also syllabus). Students will be allowed to pass the second part only after having completed the various sections of the instrumental language tests. The various parts can be taken separately, in different sessions. A positive result is valid for two years. The mark for the instrumental language test (out of 100) may contribute two further points to the final mark.

Note

Le lezioni di linguistica francese inizieranno nel primo semestre, mentre le esercitazioni di lettorato hanno luogo durante tutto l'anno (I e II semestre). Gli orari saranno presto disponibili sul sito del Corso di Studi. Per ulteriori chiarimenti, si prega di contattare il docente al seguente indirizzo: francesco.attruia@unipi.it

N.B. Il corso di linguistica francese inizierà mercoledì 29 settembre

N.B. Il laboratorio di traduzione della Prof.ssa Sanna si terrà nel secondo semestre

 

 

La commissione d'esame sarà così composta:

Presidente: Francesco Attruia

Membri: Antonietta Sanna e Lorella Sini

 

Presidente supplente: Lorella Sini

Membri supplenti: Antonietta Sanna e Francesca Gallina

Notes

French linguistics classes will start in the first semester. Timetables will soon be available on the Course of Studies website. For further information, please contact the teacher at the following address: francesco.attruia@unipi.it

N.B. The translation laboratory of Prof. Sanna will be held in the second semester

 

Exam board:

President: Francesco Attruia

Members: Antonietta Sanna and Lorella Sini

 

President's substitute: Lorella Sini

Members substitutes: Antonietta Sanna and Francesca Gallina

Ultimo aggiornamento 19/11/2021 23:45