Scheda programma d'esame
LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA RUSSA I
CINZIA CADAMAGNANI
Anno accademico2022/23
CdSLINGUISTICA E TRADUZIONE
Codice889LL
CFU9
PeriodoAnnuale
LinguaItaliano

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA RUSSA IL-LIN/21LEZIONI54
CINZIA CADAMAGNANI unimap
FRANCESCA ROMOLI unimap
Obiettivi di apprendimento
Learning outcomes
Conoscenze

IL CORSO E' RIVOLTO AGLI STUDENTI DEL CDS IN LINGUISTICA E TRADUZIONE (CURRICULUM LINGUISTICA) E PER MUTUAZIONE ANCHE AGLI STUDENTI DEL CDS IN LINGUE, LETTERATURE E FILOLOGIE EURO - AMERICANE

Il corso ha per obiettivo il raggiungimento del livello C1.1 (B2+) di conoscenza della lingua russa, stabilito dal Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCER). Alle lezioni frontali con le docenti sono affiancate le esercitazioni scritte e orali svolte dai collaboratori ed esperti linguistici (CEL). Le esercitazioni pratiche con la dott.ssa Anna Lentovskaja (anna.lentovskaya@unipi.it) hanno durata annuale; il modulo teorico con le docenti si terrà nel II semestre.

Modulo 6 CFU (dott.ssa Cinzia Cadamagnani): lo studente potrà approfondire le sue conoscenze della lingua russa odierna con una particolare attenzione alla concettualizzazione russa del mondo e ai suoi riflessi nel lessico e nella fraseologia russa.

Modulo 3 CFU "Tradurre i testi del medioevo slavo orientale" (prof.ssa Francesca Romoli): il modulo intende introdurre lo studente alla traduzione dei testi della tradizione slava orientale medievale. Al termine del modulo lo studente avrà acquisito conoscenze relative alle tecniche e alle strategie di traduzione della letteratura medievale slava orientale.

Knowledge

The course aims to develop linguistic and communicative skills in Russian language corresponding to C1.1 (B2+) level of CEFR (Common European Framework of Reference for Languages). Professors’ lectures are accompanied by written and oral practices (lettorati) carried out by native speaker experts (CEL), and by a RU> IT translation laboratory (32 hours) addressed only to students of the CdS in Linguistics and Translation (translation curriculum). Oral and written practices with Dr. Anna Lentovskaja (anna.lentovskaya@unipi.it) are active during the first and the second semester; the theoretical modules will be held in the second semester.

 

Module A (6 CFU - Dr. Cinzia Cadamagnani): students will be able to deepen their knowledge of contemporary Russian language with particular attention to the Russian conceptualization of the world and to its reflections in Russian lexicon and phraseology.

 

Module B "Translating medieval East Slavic texts" (3 CFU - prof.ssa Francesca Romoli): 

The course is intended to introduce the student to translation of medieval Est-Slavic texts. At the end of the course the student will become acquainted with techniques and strategies of translation in the field of medieval East-Slavic literature.

Modalità di verifica delle conoscenze

 

Modulo 6 CFU: Per l’accertamento delle conoscenze gli studenti saranno invitati a commentare e riferire i contenuti dei testi analizzati a lezione. La verifica finale delle conoscenze sarà oggetto della valutazione di un colloquio orale sugli argomenti trattati durante il corso. Per il laboratorio di traduzione la verifica delle conoscenze prevede il superamento di una traduzione scritta dal russo all’italiano.

 

Modulo 3 CFU: Il progresso delle conoscenze sarà verificato durante le lezioni.

Assessment criteria of knowledge

Module A: To ascertain students’ knowledge, they will be invited to comment and report the contents of the texts analyzed in class. The final assessment of knowledge will be the subject of the evaluation of an oral interview on the topics covered during the course. For the translation laboratory, the verification of knowledge involves passing a written translation from Russian into Italian.

 

Advancement of knowledge will be assessed during the course.

Capacità

Al termine del corso lo studente avrà raggiunto un livello avanzato di competenza linguistica che gli consente di soddisfare esigenze comunicative pressoché in tutte le sfere socio-culturali e di svolgere la propria attività professionale specificamente come filologo-linguista, giornalista, redattore, traduttore e interprete. Saprà comprendere e sostenere una conversazione su argomenti complessi; sarà in grado di esprimersi con scioltezza e naturalezza avendo il pieno controllo della struttura testuale; saprà comprendere senza difficoltà i contenuti di film, quotidiani, giochi di parole, sfumature di senso, espressioni idiomatiche.

Al termine del modulo da 6 CFU lo studente sarà in grado di definire il concetto di “Jazykovaja kartina mira” (immagine linguistica del mondo), saprà confrontare l’immagine del mondo russa con quella italiana; sarà in grado di enucleare e commentare le principali parole chiave dell’immagine linguistica del mondo russa e di individuarne i riflessi nel lessico e nella fraseologia russa. Lo studente saprà inoltre affrontare in maniera critica la traduzione di testi letterari dal russo all’italiano.

Modulo 3 CFU: Lo studente sarà in grado di valutare la specificità dei testi e di operare le scelte necessarie alla sua resa.

Skills

At the end of the course students will have reached an advanced level of linguistic competence that allows them to satisfy communication needs in almost all socio-cultural spheres and to carry out his professional activity specifically as a philologist-linguist, journalist, editor, translator and interpreter. They will be able to understand and hold a conversation on complex topics; to express himself with spontaneity and fluency; they will be able to understand without difficulty the contents of films, newspapers, puns, shades of meaning, idiomatic expressions.

At the end of module A students will be able to define the concept of "Jazykovaja kartina mira" (linguistic image of the world), they will be able to compare the image of the Russian world with the Italian one; they will be able to identify and comment on the main keywords of the linguistic image of the Russian world and to identify their reflections in the Russian lexicon and phraseology. Students will also be able to deal critically with the translation of literary texts from Russian into Italian.

Students will be able to assess the characteristics of different texts and to choose the proper solutions for their translation.

Modalità di verifica delle capacità

Le capacità saranno verificate, sia durante il corso, che in occasione del colloquio orale, mediante l’analisi e il commento critico dei testi trattati a lezione.

L'avanzamento delle capacità sarà verificato durante le lezioni.

Assessment criteria of skills

Module A: Skills will be tested in the oral interview and, during the course, through the analysis and the critical commentary of the texts.

Improvement of skills will be assessed during the course.

Comportamenti

Lo studente potrà affinare le proprie capacità di comprensione e analisi di testi incentrati sul tema dell’interconnessione tra lingua e cultura.

Lo studente potrà acquisire capacità critica.

 

Behaviors

Module A: Students will be able to hone their skills in understanding and analyzing texts focused on the theme of the interconnection between language and culture.

Students will acquire critical capacity.

Modalità di verifica dei comportamenti

 

Agli studenti sarà chiesto di partecipare attivamente all’analisi, al commento critico e alla traduzione dal russo all’italiano dei testi analizzati a lezione. In ogni occasione saranno valutati il grado di accuratezza e di precisione delle attività svolte.

L'avanzamento dei comportamenti sarà verificato durante le lezioni.

Assessment criteria of behaviors

Module A: students will be asked to actively participate in the analysis, critical commentary and translation from Russian into Italian of the texts analyzed in class. On each occasion, the degree of accuracy and precision of the activities carried out will be assessed.

Improvement of behaviours will be assessed during the course.

Prerequisiti (conoscenze iniziali)

È richiesta una competenza della lingua russa pari al livello B2 del Quadro Comune di Riferimento Europeo.

Per il modulo 3 CFU: È utile possedere qualche conoscenza di base nell'ambito della tradizione slava ecclesiastica.

Prerequisites

Knowledge of Russian language corresponding to level B2 of the Common European Framework of Reference.

 

Module B: Students should have some knowledge in Church-Slavonic tradition.

Indicazioni metodologiche

Modulo 6 CFU: Il corso verrà erogato sotto forma di lezioni frontali tenute principalmente in lingua russa. Gli studenti saranno coinvolti attivamente nell’esposizione e nel commento degli argomenti trattati a lezione e approfonditi a casa.

Modulo 3 CFU: Modalità di svolgimento delle lezioni: Lezioni frontali.

Modalità di interazione fra studente e docente: Lezioni, ricevimento studenti, posta elettronica.

Teaching methods

 

Module A: Lectures, mainly in Russian. Students will be actively involved in exposing and commenting on the topics covered in class and deepened at home and in writing translations from Russian into Italian.

Teaching methods: Lectures.

Delivery: face to face.

Learning activities: attending lectures, participation in discussions, individual study.

Programma (contenuti dell'insegnamento)

Oggetto del modulo da 6 CFU sono i fenomeni più importanti nel russo odierno, vale a dire il processo di dissoluzione della rigida norma linguistica, con una particolare attenzione alla concettualizzazione russa del mondo (la "Weltanschauung") che viene rispecchiata più o meno esplicitamente dai vari stereotipi linguistici e potrebbe essere definita come ideologia codificata nel linguaggio di un dato ceto sociale in un determinato periodo storico. Ogni lingua naturale riflette infatti un certo modo di percepire l’assetto del mondo. Spesso le parole su cui si basa “l’immagine linguistica del mondo” sono linguo-specifiche, cioè denominano concetti che, in linea di principio, sono assenti in altre lingue. Il corso si incentrerà sull’analisi di concetti chiave, costruzioni ed espressioni linguistiche che trasmettono una concettualizzazione specificamente russa del mondo.

 

Modulo 3 CFU:

  • Il sistema letterario slavo ecclesiastico: finalità e funzionamento;

  • La lingua dei testi: da quale lingua tradurre;

  • Il lessico religioso: divaricazione culturale e problemi di corrispondenza;

  • I linguaggi specialistici: il lessico dell'iconografia.

Ai due moduli è affiancato un laboratorio di traduzione dal russo in italiano (rivolto agli studenti del percorso Linguistica per la traduzione del curriculum Linguistica e traduzione).

 

 

Syllabus

 

The course is structured in two modules: a 6 CFU module (Dr. Cadamagnani) and a 3 CFU module (Prof. Francesca Romoli). The 6 CFU module focuses on the most important phenomena in today's Russian, namely the process of dissolution of the rigid linguistic norm, with particular attention to the Russian conceptualization of the world (the "Weltanschauung") which is more or less explicitly reflected by the various linguistic stereotypes and could be defined as ideology encoded in the language of a given social class in a given historical period. Each natural language reflects a certain way of perceiving the order of the world. Often the words on which "the linguistic image of the world" is based are linguo-specific, that is, they name concepts that, in principle, are absent in other languages. The course will focus on the analysis of key concepts, constructions and linguistic expressions that convey a specifically Russian conceptualization of the world.

 

Module B:

  • The Church-Slavonic literary system;
  • The language of the texts;

  • Religious vocabulary;

  • Specialized languages.

The two modules are accompanied by a laboratory of translation from Russian into Italian (addressed only to students of the CdS in Linguistics and Translation - translation curriculum). 

 

Bibliografia e materiale didattico

Modulo 6 CFU:

  • Cadamagnani C., Carbone A., Denissova G. (a cura di) "Il russo nella galassia dell'informazione". Pisa: PLUS, 2018. 
  • Gebert L., “Immagine linguistica del mondo e carattere nazionale nella lingua. A proposito di alcune recenti pubblicazioni”, in “Studi Slavistici”, N. III, 2006, 217-243.
  • Krongauz M., "Russkij jazyk na grani nervnogo sryva. (+ CD-ROM)". Moskva: Corpus, 2011.
  • Zaliznjak A., Levontina I., Šmelev A., “Ključevye idei russkoj jazykovoj kartiny mira”. Moskva: Jazyki slavjanskoj kul’tury, 2005.

Modulo 3 CFU:

  • B. Osimo, Manuale del traduttore. Guida pratica con glossario, Milano 2021.
  • V. Živov, Storia della norma letteraria, in: L. Kasatkin, L. Krysin, V. Živov, Il russo, Firenze 1995, pp. 65-81.

  • F. Romoli, M.C. Ferro, Gli attributi di Dio. Per una traduzione slavo ecclesiastico-russo-italiano del lessico religioso e teologico-filosofico, “Studi Slavistici”, X, 2013, pp. 237-248;

    https://oaj.fupress.net/index.php/ss/article/view/2308/2308

  • F. Romoli, M.C. Ferro, Appellativi e attributi della Madre di Dio. Per un lexicon slavo ecclesiastico-russo-italiano dei termini religiosi, “Studi Slavistici”, XI, 2014, pp. 99-122;

    https://oaj.fupress.net/index.php/ss/article/view/2324/2324

  • F. Romoli, Studi per un lexicon plurilingue dei termini religiosi e filosofio-teologici. Ancora a proposito degli appellativi e attributi della Madre di Dio, “Stephanos”, 2016/5, pp. 26-44.

    http://www.stephanos.ru/izd/2016/2016_19-02.pdf

  • D.S. Lichačev et al. (a cura di), Biblioteka literatury Drevenj Rusi, I-VII, Sank-Peterburg 1997-1999.

  • In Christo/Vo Christe. Uno scambio di capolavori dell’arte e della fede: Rublev nel Battistero di Firenze, Giotto alla Tretyakov di Mosca, Roma 2011.

Bibliography

Module A:

  • Cadamagnani C., Carbone A., Denissova G. (a cura di) "Il russo nella galassia dell'informazione". Pisa: PLUS, 2018.
  • Gebert L., “Immagine linguistica del mondo e carattere nazionale nella lingua. A proposito di alcune recenti pubblicazioni”, in “Studi Slavistici”, N. III, 2006, 217-243.
  • Krongauz M., "Russkij jazyk na grani nervnogo sryva. (+ CD-ROM)". Moskva: Corpus, 2011.
  • Zaliznjak A., Levontina I., Šmelev A., “Ključevye idei russkoj jazykovoj kartiny mira”. Moskva: Jazyki slavjanskoj kul’tury, 2005.

Module B:

  • B. Osimo, Manuale del traduttore. Guida pratica con glossario, Milano 2021.
  • V. Živov, Storia della norma letteraria, in: L. Kasatkin, L. Krysin, V. Živov, Il russo, Firenze 1995, pp. 65-81.

  • F. Romoli, M.C. Ferro, Gli attributi di Dio. Per una traduzione slavo ecclesiastico-russo-italiano del lessico religioso e teologico-filosofico, “Studi Slavistici”, X, 2013, pp. 237-248;

    https://oaj.fupress.net/index.php/ss/article/view/2308/2308

  • F. Romoli, M.C. Ferro, Appellativi e attributi della Madre di Dio. Per un lexicon slavo ecclesiastico-russo-italiano dei termini religiosi, “Studi Slavistici”, XI, 2014, pp. 99-122;

    https://oaj.fupress.net/index.php/ss/article/view/2324/2324

  • F. Romoli, Studi per un lexicon plurilingue dei termini religiosi e filosofio-teologici. Ancora a proposito degli appellativi e attributi della Madre di Dio, “Stephanos”, 2016/5, pp. 26-44.

    http://www.stephanos.ru/izd/2016/2016_19-02.pdf

  • D.S. Lichačev et al. (a cura di), Biblioteka literatury Drevenj Rusi, I-VII, Sank-Peterburg 1997-1999.

  • In Christo/Vo Christe. Uno scambio di capolavori dell’arte e della fede: Rublev nel Battistero di Firenze, Giotto alla Tretyakov di Mosca, Roma 2011.

Indicazioni per non frequentanti

Modulo 6 CFU:

Per i non frequentanti il programma e le modalità di esame sono identiche a quelle degli studenti frequentanti.

Modulo 3 CFU:

B. Osimo, Manuale del traduttore. Guida pratica con glossario, Milano 2021.

  • V. Živov, Storia della norma letteraria, in: L. Kasatkin, L. Krysin, V. Živov, Il russo, Firenze 1995, pp. 65-81.

  • F. Romoli, M.C. Ferro, Gli attributi di Dio. Per una traduzione slavo ecclesiastico-russo-italiano del lessico religioso e teologico-filosofico, “Studi Slavistici”, X, 2013, pp. 237-248;

    https://oaj.fupress.net/index.php/ss/article/view/2308/2308

  • F. Romoli, M.C. Ferro, Appellativi e attributi della Madre di Dio. Per un lexicon slavo ecclesiastico-russo-italiano dei termini religiosi, “Studi Slavistici”, XI, 2014, pp. 99-122;

    https://oaj.fupress.net/index.php/ss/article/view/2324/2324

  • F. Romoli, Studi per un lexicon plurilingue dei termini religiosi e filosofio-teologici. Ancora a proposito degli appellativi e attributi della Madre di Dio, “Stephanos”, 2016/5, pp. 26-44.

    http://www.stephanos.ru/izd/2016/2016_19-02.pdf

  • D.S. Lichačev et al. (a cura di), Biblioteka literatury Drevenj Rusi, I-VII, Sank-Peterburg 1997-1999.

  • In Christo/Vo Christe. Uno scambio di capolavori dell’arte e della fede: Rublev nel Battistero di Firenze, Giotto alla Tretyakov di Mosca, Roma 2011.

 

Gli studenti non frequentanti sono invitati a prendere contatto con la docente per ricevere il testo della traduzione che dovranno consegnare almeno 15 giorni prima della data dell'appello in cui intendono sostenere l'esame.

 

Non-attending students info

Module A: For non-attending students, the program and examination methods are identical to those of attending students.

Moduel B:

  • B. Osimo, Manuale del traduttore. Guida pratica con glossario, Milano 2021.
  • V. Živov, Storia della norma letteraria, in: L. Kasatkin, L. Krysin, V. Živov, Il russo, Firenze 1995, pp. 65-81.

  • F. Romoli, M.C. Ferro, Gli attributi di Dio. Per una traduzione slavo ecclesiastico-russo-italiano del lessico religioso e teologico-filosofico, “Studi Slavistici”, X, 2013, pp. 237-248;

    https://oaj.fupress.net/index.php/ss/article/view/2308/2308

  • F. Romoli, M.C. Ferro, Appellativi e attributi della Madre di Dio. Per un lexicon slavo ecclesiastico-russo-italiano dei termini religiosi, “Studi Slavistici”, XI, 2014, pp. 99-122;

    https://oaj.fupress.net/index.php/ss/article/view/2324/2324

  • F. Romoli, Studi per un lexicon plurilingue dei termini religiosi e filosofio-teologici. Ancora a proposito degli appellativi e attributi della Madre di Dio, “Stephanos”, 2016/5, pp. 26-44.

    http://www.stephanos.ru/izd/2016/2016_19-02.pdf

  • D.S. Lichačev et al. (a cura di), Biblioteka literatury Drevenj Rusi, I-VII, Sank-Peterburg 1997-1999.

  • In Christo/Vo Christe. Uno scambio di capolavori dell’arte e della fede: Rublev nel Battistero di Firenze, Giotto alla Tretyakov di Mosca, Roma 2011.

 

Non-attending students are kindly requested to ask for the text they have to translate. The translation must be delivered at least 15 before the oral exam.

 

Modalità d'esame

Modulo 6 CFU. L’esame con il docente consisterà in un colloquio orale volto ad accertare l’assimilazione degli argomenti trattati durante il corso nonché la capacità di approfondimento critico dello studente e potrà essere sostenuto solo a partire dalla sessione estiva (giugno-luglio). Prima di poter sostenere l’esame di lingua con il docente, lo studente deve aver superato tutte le prove di lettorato. La validità del risultato delle prove di lettorato è DUE anni accademici (la stessa delle certificazioni internazionali riconosciute). Gli studenti possono iscriversi alle prove di lettorato e prendere visione dei risultati al sito https://elearning.cli.unipi.it.

Il voto finale è unico e i crediti sono assegnati dal docente titolare in un’unica soluzione al completamento delle due parti. Il punteggio del lettorato potrà incrementare il voto del docente fino a 2 punti. 

Modulo 3 CFU:

Prova scritta ed esame orale.

Al termine del modulo si svolgerà un prova scritta di traduzione il cui esito sarà discusso durante l'esame orale.

Commissione di esame: Francesca Romoli, Cinzia Cadamagnani, Viktoria Lazareva, Galina Pitkevica.

Assessment methods

Moduel A: The exam will consist of an oral interview aimed at ascertaining the assimilation of the topics covered during the course, as well as the student's ability to critically analyze them in depth, and can only be taken from the summer session (June-July). Before taking the lexam, students must have passed all the tests of “lettorato”. The validity of the result of the lettorato tests is two academic years (the same as recognized international certifications). For further informations about lettorato tests, please visit https://elearning.cli.unipi.it.

Module B: Witten and oral exams. A written translation test will take place by the end of the course. The result will be discussed during the oral exam.

Committee: Stefano Garzonio, Marco Sabbatini, Viktoria Lazareva, Cinzia Cadamagnani.

The final mark will be integrated with the “lettorati” tests and the Translation Laboratory’s tests.

 

Note

Si consiglia la frequenza.

Le lezioni di lettorato della dott.ssa Anna Lentovskaya inizieranno lunedì 19 settembre.

Il modulo di lingua con le docenti si terrà nel II semestre.

ATTENZIONE: In Agenda didattica (il programma che gestisce la prenotazione delle aule da parte degli studenti) non è al momento possibile distinguere gli orari e le aule delle lezioni "frontali" dagli orari e dalle aule dei laboratori (tenuti dai traduttori cotitolari), pertanto, vi precisiamo che le lezioni che nell'orario del primo semestre compaiono con la dicitura WLT-LM Lingua e traduzione - lingua russa I - Cadamagnani Cinizia del giovedì 17:45-19:15 e del venerdì 8:30-10:00 sono lezioni del laboratorio di traduzione curato dalla dott.ssa Valentina Parisi rivolto ESCLUSIVAMENTE agli studenti del Cds in Linguistica e traduzione, curriculum traduzione.

Notes

Attendance in this course is recommended.

Ultimo aggiornamento 13/09/2022 20:14