Scheda programma d'esame
GEOGRAFIA CULTURALE E SOCIALE
PAOLO MACCHIA
Anno accademico2021/22
CdSSTORIA E CIVILTÀ
Codice651MM
CFU6
PeriodoSecondo semestre
LinguaItaliano

ModuliSettoreTipoOreDocente/i
GEOGRAFIA CULTURALE E SOCIALEM-GGR/01LEZIONI36
PAOLO MACCHIA unimap
Programma non disponibile nella lingua selezionata
Obiettivi di apprendimento
Conoscenze

Conoscenza approfondite relative all'argomento del corso con tutti gli addentellati storici-geografici relativi all'inquadramento dei fenomeni trattati nei periodi corrispondenti.

Modalità di verifica delle conoscenze

Esame orale classico con discussione di un argomento non solo facendo riferimento ai testi di esame e alle considerazioni svolte a lezioni ma spaziando anche su valutazioni di tipo storico e geografico più generali.

Capacità

Apprendere le notizie sugli argomenti oggetto delle lezioni e dei testi di esami riuscendo a collocarle storicamente e geograficamente nei contesti in cui esse si verificano (ad esempio parlando del periodo fascista riuscire a inquadrare gli specifici argomenti nel contesto più generale del periodo)

Modalità di verifica delle capacità

esame orale

Comportamenti

niente da segnalare

Modalità di verifica dei comportamenti

niente da segnalare

Prerequisiti (conoscenze iniziali)

I normali prerequisiti di conoscenza e capacità critica acquisiti durante il corso di studi triennale

Indicazioni metodologiche

niente da segnalare

Programma (contenuti dell'insegnamento)

Il corso verterà su uno dei fenomeni più significativi che hanno interessato l'Italia e tutto il Mondo sviluppato nel XX secolo, dal punto di vista sia storico-geografico che economico che - soprattutto - sociale e culturale, ovvero la nascita e l'affermarsi del turismo di massa: per quello che riguarda il contesto italiano, soprattutto a partire dal periodo fascista e - in modo più marcato - nei decenni della ricostruzione e dello sviluppo immediatamente seguenti la fine della Seconda Guerra Mondiale, si è affermata la pratica delle vacanze che, col passare degli anni, i miglioramenti economici e i mutamenti socioculturali, si è diffusa a fasce sempre più ampie di popolazione fino a diventare oggi una attività condivisa praticamente da quasi tutta la popolazione nazionale.

Il corso vuole analizzare la storia e la geografia del turismo in Italia dalla sua nascita alla sua decisa affermazione negli ultimi decenni del XX secolo: oltre a uno sguardo storico che ripercorrerà l'evoluzione del fenomeno a partire dall'inizio del XX secolo, si delineerà anche una sintetica Geografia del Turismo, analizzando sia i dati statistici relativi al fenomeno (a livello sia nazionale che globale) che le principali tipologie turistiche oggi presenti, facendo attenzione non solo agli aspetti meramente economici e territoriali ma sottolineando soprattutto come l'evoluzione della pratica turistica costituisca anche una delle più significative rivoluzioni culturali e sociali che hanno interessato il nostro Paese in quel grande secolo di mutamenti che è stato il Novecento.

 

Bibliografia e materiale didattico

Chi segue le lezioni può tranquillamente fare riferimento agli appunti presi durante il corso, usando i testi di esame per approfondire e confermare quanto appreso.

Chi non è frequentante deve attenersi ai testi indicati.

Bagnoli L., Manuale di Geografia del Turismo, Dal Gran Tour al Piano Strategico, Quarta edizione, Torino, UTET Università 2018.

Berrino A., Storia del turismo in Italia, Bologna, Il Mulino, 2011.

Indicazioni per non frequentanti

Il programma per chi non frequenta è lo stesso.

Modalità d'esame

Esame orale.

Se il numero dei partecipanti alle lezioni lo consentirà, può essere prevista un'attività seminariale da parte degli studenti da attuarsi tramite l'elaborazione di un approfondimento di temi trattati durante il corso da esporre alla classe nelle ultime lezioni del corso. Tale attività - ovviamente - costituirà parte integrante della valutazione dell'esame finale con un alleggerimento della prova finale classica.

Note

Gli studenti di Storia e Civiltà iscritti prima dell'anno accademico 2020-21 possono comunque sostenere ancora l'esame di Geografia Culturale che il CdS in Storia e Civiltà ha condiviso fino all'anno accademico 2019-20 con il CdS in Informatica Umanistica.

Gli studenti di Storia e Civiltà iscritti successivamente NON POSSONO sostenere il vecchio esame di Geografia Culturale.

Chi ha già sostenuto l'esame di Geografia Culturale può comunque sostenere anche l'esame di Geografia Culturale e Sociale in quanto corso diverso dotato di un altro codice.

 

Ultimo aggiornamento 14/01/2022 14:18